Zuppa di cipolle francese o soupe à l’oignon

Se ti piace questo articolo condividilo!

Non vado pazza per la cucina francese, per niente affatto: la trovo macchinosa, burrosa, adatta a palati sofisticati o presunti tali e sinceramente sarà il mio poco amore per quella terra che mi fa essere prevenuta anche nei confronti della cucina. Però amo le cipolle (tantissimo, al punto che la frittata di cipolle devo evitare di prepararla altrimenti ne finisco una intera da sola e poi crepo sotto i colpi del mal di stomaco!) e adoro le zuppe, in tutti i modi e anche con gli ingredienti più scialbi. Quindi dalla cucina francese ho acchiappato la ricetta della soupe à l’oignon, la zuppa di cipolle, un piatto nato come povero ma che a me tutto sembra tranne che povero vista la grande abbondanza di ingredienti e il risultato davvero spettacolare. A me piace il fatto che la cipolla si sfaldi quasi del tutto colorando la zuppa ma c’è anche chi le lascia praticamente a pezzi e fa in modo che non si sfaldino. A voi la scelta!

Ovviamente vi starà venendo in mente l’immagine della persona con l’alito fetoso dopo aver mangiato questa zuppa e invece no, il bello è proprio questo: la cottura lunga delle cipolle ne inibisce gli agenti che provocano l’alito cattivo e scegliendo cipolle rosse, quelle di Tropea per esempio, in realtà si finisce anche per mangiare una zuppa abbastanza dolciastra.

E se vi sta venendo il terrore al solo pensiero di sbucciare e tagliare un quantitativo enorme di cipolle sappiate che esiste un trucchetto facile per non piangere: usate un coltello dalla lama grande e bagnatelo con acqua gelata prima di iniziare a tagliare e mentre tagliate quando inizia a scaldarsi. In questo modo viene annientato del tutto il potere lacrimatorio della cipolla 😀 Stesso risultato si ottiene mettendo il coltello in congelatore ma diventa difficile impugnarlo!

Zuppa di cipolle francese: ingredienti per 6 persone

1.5 Kg di cipolle sbucciate e tagliate (circa 6-7 medie)
115 grammi di burro
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 foglie di alloro
2 cucchiaini di timo fresco
25 grammi di farina
1/2 bottiglia di vino bianco secco
1 dado di carne
600 ml di acqua bollente
pane fatto in casa (o baguette francese)
1 spicchio d’aglio
170 grammi di gruviera grattata

Zuppa di cipolle francese: ricetta

1. Preparare il brodo sciogliendo il dado dentro l’acqua e mettere da parte. Sciogliere il burro nell’olio di oliva dentro una padella grande quindi aggiungere le cipolle, l’alloro e il timo, mescolare e lasciar cuocere fiamma bassa con il coperchio per circa 30 minuti mescolando spesso e facendo attenzione che la cipolla non imbrunisca.
2. Togliere il coperchio e lasciar cuocere per altri 20-30 minuti sempre mescolando spesso e fino a quando la cipolla non risulta caramellata.
3. Versare la farina a pioggia nella padella, mescolare energicamente per rimuovere i grumi e lasciar cuocere per altri 3-4 minuti.
4. Versare nella padella il brodo di carne e il vino, portare ad ebollizione quindi abbassare la fiamma e lasciar cuocere per circa 20 minuti.
5. Mentre la zuppa si cuoce, tagliare il pane a fettine, spalmare ogni fetta con dell’aglio, ricoprire con il formaggio grattato e mettere in forno per 10-15 minuti o comunque fin quando il formaggio non inizia a fare le bolle.
6. Servire la zuppa accompagnata dai crostini.

Tempo di preparazione: un paio di ore circa

Risultato: è decisamente un comfort food da tenere in considerazione quando è freddo. Appaga, non è pesante ed è anzi davvero un piacere inzuppare il pane nel brodo!

Variante: potete sostituire il brodo di carne con brodo di pollo e alla fine sistemare la zuppa dentro una pentola in ghisa/ceramica, adagiare sulla superficie i crostini e ripassare in forno dopo aver spolverato con altro gruviera grattato. In versione senza glutine occhio alla farina e al dado che devono essere entrambi approvati.

Consiglio: come tutte le zuppe si puo’ preparare in anticipo lasciandosi come onere finale solo la preparazione dei crostini. Se avanza, a patto che non ci sia pane dentro, si mantiene in frigorifero per un paio di giorni e va ravvivata usando dell’acqua calda o del vino bianco.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette primi piatti
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Articoli più popolari

Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Ricette Dolci di Pasqua 2019
Ricette per Riciclare le Uova di Pasqua
Ricetta Pizza di Pasqua Dolce
Hot Cross Buns Ricetta Originale Inglese
Ricette Pranzo di Pasqua 2019
Limoncello Ricetta Perfetta
Torta Pasqualina Ricetta Tradizionale e Originale
Casatiello ricetta originale napoletana
Ricetta Colomba Pasquale Veloce Fatta in Casa
Colomba Pasquale Ricetta Facile e Veloce
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Ricetta Torta con Uova di Pasqua Avanzate
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Ricetta pizza di Pasqua al formaggio umbra
Ricetta Pastiera Napoletana Originale e Classica
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy