Zeppole di San Giuseppe ricetta napoletana

Se ti piace questo articolo condividilo!
zeppole di san giuseppe ricetta

 

Le zeppole di San Giuseppe sono una delle ricette più tipiche della nostra tradizione e si preparano in occasione di San Giuseppe; la zona di provenienza è la Campania dove le zeppole fritte di San Giuseppe sono un must da preparare a casa o acquistare dai maestri pasticceri. Similissime ai bignè di San Giuseppe romani le zeppole di San Giuseppe si differenziano per la forma e la presenza dell’amarena.

La lavorazione della zeppola differisce da quella del bignè che viene lavorato interamente con il cucchiaio mentre le zeppole si lavorano con una sacca da pasticcere e hanno la particolare forma a spirale che fa in modo che la crema non sia tutta all’interno ma fuoriesca.

Secondo la tradizione napoletana le zeppole dovrebbero essere così soffici da assorbire vino nello stesso quantitativo del loro peso. Ovviamente se le acquisti a Napoli, dai frittellai o in pasticceria, il risultato è pressapoco questo.

Se non vuoi preparare le classiche zeppole di San Giuseppe fritte, puoi preparare le zeppole al forno seguendo la ricetta che trovi qui. Puoi anche preparare le zeppole fritte e poi passarle al forno per qualche minuto, dopo averle farcite: in questo modo eliminerai l’unto del fritto, le zeppole si compatteranno e la crema diventerà ancora più morbida.

In entrambi i casi, si possono conservare in frigorifero, coperte, per massimo 2 giorni ma non possono essere congelate.

Ingredienti per 15 zeppole di San Giuseppe

Per l’impasto

  • 200 grammi di farina
  • 80 grammi di burro
  • 60 grammi di zucchero
  • 2 bicchieri di acqua
  • 4 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1/4 di cucchiaino di estratto di vaniglia puro
  • olio per friggere
  • Per la crema

  • 2 tuorli
  • 60 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 230 ml di latte
  • La scorza di 1 limone
  • Per la preparazione e decorazione

  • Amarene
  • Zucchero a velo
  • Carta alluminio

  • Ricetta Zeppole di San Giuseppe

    1. Mettere a bollire acqua, burro e sale quindi aggiungere, dopo aver tolto dal fuoco, la farina mescolando con un cucchiaio (non usate il legno perché altrimenti la pasta prende un sapore stranissimo!). Rimettere sul fuoco basso e mescolare fino a quando l’impasto non inizia a staccarsi quindi lasciar raffreddare a temperatura ambiente e aggiungere zucchero passato al setaccio, uova, la vaniglia e il lievito; con lo sbattitore a media velocità far amalgamare tutto in modo da formare un composto compatto e senza grumi.
    2. Preparare la crema mettendo a bollire il latte con la scorza di limone e nel frattempo sbattere i tuorli con lo zucchero. Una volta che i tuorli e lo zucchero hanno formato una crema omogenea aggiungere la farina e mescolare delicatamente. Quando il latte comincia a bollire, togliere dal fuoco e aggiungere le uova sempre mescolando continuamente. Rimettere la crema sul fuoco e lasciarla addensare per bene mescolandola. Trasferire la crema in una ciotola, coprire con della pellicola trasparente e lasciate raffreddare.
    3. Riprendere l’impasto delle zeppole e prendere dei pezzi di carta alluminio o carta da forno, oliarli su un lato e, con una sacca da pasticcere, formare degli anelli di pasta a mo’ di spirale.
    4. Scaldare l’olio per farlo arrivare ad una massima temperatura di 170° e, quando è pronto, friggere le zeppole un paio per volta con tutta la carta alluminio che si staccherà al contatto con l’olio caldo. Le zeppole saranno pronte quando saranno dorate all’esterno e morbide all’interno.
    5. Scolare le zeppole, lasciarle raffreddare quindi riempirle con la crema preparata in precedenza. Aggiungere una o più amarene, spolverare con zucchero a velo e servire le zeppole.

    Tempo di preparazione: 1 ora

    Zeppole di San Giuseppe: consigli in più

    • Puoi optare per una doppia cottura, in modo che le tue zeppole risultino croccanti e asciutte: cuocile prima in forno caldo e poi friggile, maneggiandole con delicatezza quando le sposti dalla teglia all’olio di cottura per evitare che si spezzino;
    • Le zeppole di San Giuseppe fritte vanno conservate in frigo e mangiate nel giro di 2 giorni;
    • Volendo, si può variare sia la base che la farcitura scegliendo cacao, pistacchi o frutta secca, marmellata e via dicendo.

    Le origini delle zeppole di San Giuseppe

    Secondo la tradizione, le zeppole napoletane nacquero nel convento di Santa Patrizia o in quello di San Gregorio Armeno (farcite con cannella e zucchero) e vennero codificate per la prima volta in ricetta durante la prima metà del 1800 anche se probabilmente venivano preparate anche prima. Infatti già nel 1700 il 19 marzo i friggitori per omaggiare il loro santo patrono, San Giuseppe appunto, iniziarono a sistemare dei banchetti fuori dalle loro botteghe dove preparavano e distribuivano le zeppole ai passanti, farcendole con un’amarena.

    Si dice anche che all’inizio del 1900 il pasticcere Pintauro decise di iniziare a friggere le sue zeppole di San Giuseppe sul marciapiede di fronte al suo negozi, per fare concorrenza ai friggitori improvvisati e permettere ai napoletani di assaporare un dolce fatto davvero a regola d’arte. Ancora oggi Pintauro è considerata la pasticceria da frequentare per mangiare quelle che da molti vengono considerate le migliori zeppole di San Giuseppe.

    Se ti piace questo articolo condividilo!

    Categorie: Ricette, Ricette dolci e frutta
    Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

    Categorie

    Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

    Socializziamo

    Articoli più popolari

    Torta di mele ricetta classica della nonna
    Pancakes proteici ricetta facile e veloce
    Ricette Dolci di Pasqua 2019
    Ricette per Riciclare le Uova di Pasqua
    Ricetta Pizza di Pasqua Dolce
    Hot Cross Buns Ricetta Originale Inglese
    Ricette Pranzo di Pasqua 2019
    Limoncello Ricetta Perfetta
    Torta Pasqualina Ricetta Tradizionale e Originale
    Casatiello ricetta originale napoletana
    Ricetta Colomba Pasquale Veloce Fatta in Casa
    Colomba Pasquale Ricetta Facile e Veloce
    Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
    Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
    Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
    Dove mangiare a Roma tipico
    Ricetta Torta con Uova di Pasqua Avanzate
    Besciamella ricetta veloce e semplice
    Gnocchi alla romana ricetta originale
    Ricetta Torta al Limone e Mandorle
    Cremor tartaro, cos'è, come si usa
    Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
    Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
    Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
    Ricetta pane fatto in casa
    Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
    Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
    Amatriciana ricetta originale di Amatrice
    Bucarest cosa vedere e dove mangiare
    Pancakes ricetta originale americana
    Pasta alla carbonara, ricetta originale
    Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
    Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
    Tiramisù ricetta originale della nonna
    Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
    Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
    Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
    Tabella conversione unità di misura americane in cucina
    Ricetta pizza di Pasqua al formaggio umbra
    Ricetta Pastiera Napoletana Originale e Classica
    Pizza napoletana ricetta originale semplice
    Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
    La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
    Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
    Ricetta pasta frolla originale della nonna
    Ricetta crema pasticcera classica
    Supplì di riso, ricetta originale da Roma
    Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
    Ricetta crepes dolci e salate
    Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy