Viaggio in auto in Romania: informazioni e consigli utili

viaggio in auto romania

Un viaggio in auto in Romania è un’esperienza indimenticabile per chi ama guidare ed essere libero di organizzarsi in base alle proprie esigenze. Visitare la Romania on the road è infatti l’esperienza migliore in assoluto perché permette non solo di pianificare al meglio cosa fare, dove fermarsi e il tempo da dedicare ad ogni singola attrazione ma anche di deviare, se necessario, rispetto al percorso stabilito. Prima di approfondire su un itinerario di viaggio in Romania, ecco per te tutta una serie di consigli e informazioni per come organizzare un viaggio in auto in Romania, evitare problemi e vedere quante più cose possibili.

Quando andare in Romania

Le previsioni meteo possono condizionare molto un viaggio in Romania che, per via della sua posizione, soffre di condizioni meteo estreme. In inverno, da novembre a marzo, il clima può essere rigidissimo, molte strade chiuse così come hotel e strutture dove dormire. In estate le temperature possono essere altissime specie nelle città mentre se si scelgono le zone più a Nord le temperature sono ottime e spesso anche parecchio fresche.

L’abbigliamento giusto per visitare la Romania

Come per tutti i viaggi fai da te, l’abbigliamento dipende dal tipo di viaggio che si sta facendo. Nel nostro caso, un viaggio all’insegna dell’hiking e del buon cibo per cui in valigia solo abbigliamento pratico e tecnico con scarpe da montagna e strati per evitare di soffrire il freddo in montagna e il caldo nelle zone di mare o di lago. Le scarpe comode sono un must anche per chi sceglie itinerari più leggeri.

Noleggio auto in Romania

Noleggiare una macchina in Romania è semplice e il fatto che siamo dentro la Comunità Europea fa in modo che non ci sia alcun problema di documentazione e similari. Va detto però che se è vero che i costi per il noleggio auto sono bassi per il nostro standard, è anche vero che è cosa buona e giusta aggiungere tutte le assicurazioni possibili ed immaginabili: l’assicurazione sul secondo passeggero, l’eventuale secondo guidatore, tutti i potenziali danni.
Moltissime strade in Romania sono in pessime condizioni (specie se decidi di girare la Romania on the road come abbiamo fatto noi, evitando le zone turistiche) e il rischio di danneggiare l’auto è alta. Nonostante il roaming oggi ci permetta di avere la connessione mobile sempre disponibile e dunque il GPS sempre attivo, consiglio di includere un navigatore per essere sicuri di avere sempre accesso alle mappe.
Sono tante le compagnie che noleggiano auto in Romania e molte di queste sono amatoriali; io consiglio di affidarsi ad una compagnia internazionale per essere sicuri di avere accesso a servizi di un certo standard pur pagando ovviamente qualcosa in più rispetto al noleggio effettuato con le compagnie locali. Per noi è stata Sixt RENT A CAR con la quale abbiamo avuto accesso ad una macchina nuova, con pochi chilometri, aria condizionata e navigatore incluso.

Le strade in Romania

Le strade in Romania sono, in molti casi, in pessime condizioni. Il limite di guida è 50 km/h nei centri abitati, 90 km/h fuori dai centri abitati e 120 km/h in autostrada. I limiti vengono raramente rispettati e il fatto che le strade siano piene di buche e curve anche pericolose rende l’esperienza di guidare in Romania decisamente interessante; a ciò si aggiunge la presenza sulle strade, di qualsiasi tipo, di animali, persone che passeggiano e carretti trainati da cavalli, asini o mucche. Sicuramente un’esperienza indimenticabile ma tenendo gli occhi bene aperti e, se scegli di guidare in zone poco battute, avendo a disposizione una macchina alta e ben attrezzata.

transalpina romania

Le due strade panoramiche imperdibili se decidi di visitare la Romania in macchina

La Romania è famosa per le sue strade panoramiche, alcune finite anche nelle liste mondiali delle strade dove guidare almeno una volta nella vita.
La Transfagarasan (DN7C) è probabilmente la più conosciuta: 152Km , collega il Sud della Romania alla Transylvania e venne costruita per volontà di Nicolae Ceausescu come strada militare. Oggi è una strada favolosa ma anche estremamente turistica, chiusa in inverno e chiusa tutte le sere dalle 21 alle 7 della mattina successiva.
La Transalpina (DN67C) è lunga 148Km e attraversa le Parang Mountains; è la strada panoramica più alta della Romania, è ancora poco turistica e i panorami sono incredibili. Anche in questo caso, la strada può essere chiusa per via del maltempo.

Quanto ci vuole per organizzare un viaggio on the road in Romania?

Dipende dal tipo di viaggio che vuoi effettuare: se vuoi seguire le rotte più comuni, basta seguire una sola strada e il gioco è fatto per cui organizzare questo tipo di viaggio è semplice e veloce. Se invece, come abbiamo fatto noi, il tuo scopo è uscire fuori dai circuiti turistici e visitare quanto più di autentico e genuino, la fase organizzativa può essere davvero dispendiosa di tempo ed energie perché molte strade sono inaccessibili, le condizioni meteo possono essere avverse e dunque bisogna calcolare nei minimi dettagli tutto, compresi i luoghi dove fermarsi a dormire.

Quanto ci vuole per visitare la Romania in macchina?

Anche in questo caso, dipende dal tipo di viaggio che decidi di fare. In generale, date le condizioni delle strade e le distanze tra una zona e l’altra è bene avere del tempo a disposizione per evitare di restare troppo in macchina e non riuscire a vedere nulla per bene.

Quanto costa un viaggio in Romania?

Poco, molto poco. Oggi la Romania è una destinazione super accessibile con costi bassissimi ma, contestualmente, uno sviluppo turistico molto poco sviluppato tranne in alcune zone tra cui ovviamente la Transylvania per via del mito di Dracula che attira turisti mordi e fuggi da tutto il mondo. Il cibo è estremamente economico e la presenza di tanto street food è di notevole aiuto ma anche mangiare al ristorante non è mai costoso (si pranza tranquillamente con 2-3 euro). Gli hotel seguono la stessa logica e tendono ad essere più costosi nelle zone più turistiche ma in generale si dorme in ottimi hotel anche con 20 euro al giorno da dividere per due.
Ricordati che in Romania non viene usato l’euro ma il leu romeno (al plurale: lei). Per il cambio ti consiglio di andare su google.it e digitare le seguenti parole:ma il leu romeno (al plurale: lei).
Per il cambio ti consiglio di andare su google.it e digitare le seguenti parole:

1 leu in euro (oppure qualsiasi altro importo, 2-3-10-1000) 

oppure

1 euro in lei (oppure qualsiasi altro importo, 2-3-10-1000) 

e cliccare su invia per ottenere il cambio in tempo reale con il convertitore di Google.

Da tenere presente che spesso è difficile trovare dei Bancomat e molte strutture non accettano carte di credito per cui è bene sempre avere con sé un po’ di contanti per evitare problemi.

leu euro

Com’è la gente in Romania? Come ci si esprime?

Non credo sia difficile da credere ma in Romania moltissime persone parlano o capiscono l’italiano e capirsi non è difficile, basta un pochino di impegno. Consiglio di imparare qualche parola di base e di avere a disposizione un traduttore sul cellulare per le evenienze. La mia esperienza personale con la gente del luogo è stata più che positiva, sia nelle grandi città che nei villaggi remoti e sperduti.

Come si mangia in Romania?

Benissimo. Si mangia benissimo e tantissimo. Carne in abbondanza, polenta, dolci: la cucina rumena è genuina, gustosa, abbondante e per alcuni versi simile alla nostra cucina italiana. Ti racconterò meglio tutto in un articolo dedicato.

Romania

A chi è consigliato un viaggio in macchina in Romania?

Sicuramente la Romania, oggi, non è per tutti e soprattutto non è per tutti un on the road in Romania. Lo consiglio a chi ha voglia di avventura, di posti genuini, gente che in molti casi non parla inglese e dunque è necessario esprimersi a gesti, cibo sano e pesante. E caos, molto caos, che contrasta benissimo con la natura spettacolare della Romania, l’elemento che forse va tenuto maggiormente in considerazione se organizzi un viaggio in queste zone. Non lo consiglio a chi non viaggia abitualmente, a chi cerca comfort, a chi vuole visitare musei e città d’arte e nemmeno a tutti quelli che sono alla ricerca solo di un viaggio che costi poco perché il prezzo che si paga spendendo poco potrebbe essere più alto se non si è abituati a viaggi di questo tipo.

Leggi anche:

[Tutte le foto sono di Giuseppe. Il nostro viaggio in Romania è stato organizzato con Sixt RENT A CAR Romania. Le informazioni contenute in questo post sono frutto della nostra esperienza e non influenzate dalla collaborazione con Sixt]