Irlanda in 15 giorni: cosa vedere in Irlanda in 15 giorni

Irlanda in 15 giorni

Cosa vedere in Irlanda in 15 giorni? E’ possibile visitare l’Irlanda in 15 giorni? Hai prenotato la tua vacanza di 15 giorni in Irlanda e adesso cerchi informazioni e un itinerario per 15 giorni in Irlanda? Vuoi sapere cosa vedere in Irlanda in 15 giorni, prima di prenotare il tuo prossimo viaggio? In questa guida ti suggerisco cosa vedere in Irlanda in 15 giorni e soprattutto ti suggerisco un itinerario di 15 giorni che copre tutto il Sud dell’Irlanda: si parte da Dublino e si torna a Dublino. E’ un itinerario abbastanza lento e da effettuare in macchina, che ti permetterà di scoprire il Paese dalla prospettiva migliore. Le tappe sono divise per giorni e per ogni fermata troverai almeno una sistemazione consigliata dove fermarti (nota bene: non ti propongo sistemazioni economiche ma sistemazioni belle. In alcuni casi possono essere economiche ma in linea di massima si tratta di strutture di alto livello) e dove possibile anche un locale dove mangiare; al termine dell’itinerario, la mappa per capire bene che giro fare e come organizzarsi.

Prima di iniziare una precisazione: sappiamo darti questi consigli sull’Irlanda, da veri esperti del luogo, e di cui scriviamo spesso (trovi tutto qua) perché ci siamo trasferiti a Dublino da parecchio tempo e lavoriamo nel settore del turismo per cui aiutiamo i turisti che vogliono organizzare un viaggio in Irlanda. Quindi, le nostre non sono guide sull’Irlanda mordi e fuggi, scritte dopo una vacanza, ma ragionate e vissute, da anni. Se hai bisogno di altre informazioni contattaci via email e saremo felici di rispondere alle tue domande e di aiutarti se vuoi venire in Irlanda e stai cercando tour personalizzati, idee di viaggio o semplicemente dei consigli. Ci trovi anche sui social: su Instagram (Veru e Giuseppe), su Facebook, Twitter e YouTube.

E ora via con il nostro mega itinerario di viaggio in Irlanda del Sud in 15 giorni!

Quando pianificare una vacanza di 15 giorni in Irlanda?

Sicuramente visto il clima bizzarro dell’Irlanda, l’estate è il periodo migliore; per estate non intendo agosto, quando di solito le temperature si abbassano e la pioggia inizia a cadere incessantemente senza contare i tanti turisti, ma giugno e metà luglio quando le giornate sono lunghe, le temperature buone e la pioggia meno frequente. Si tratta però di un tragitto che si può fare tutto l’anno, mettendo in conto che da settembre a marzo/aprile (se non oltre), pioggia e cielo grigio potrebbero accompagnarti rendendo difficile alcune delle attività che ti propongo e che si svolgono a contatto con la natura.

Noleggiare una macchina in Irlanda

Il noleggio auto in Irlanda è pratica diffusa e per questo motivo è bene organizzarsi per tempo, evitando di ritrovarsi con poca scelta e prezzi alti. Trovi maggiori informazioni sul noleggio auto in Irlanda cliccando qui.

Cosa vedere in Irlanda in 15 giorni: un itinerario in Irlanda del Sud da Dublino a Dublino

In questo itinerario di viaggio in Irlanda, ti porto alla scoperta di alcune delle zone della parte sud del Paese, toccando anche aree poco turistiche e che necessitano dunque di un’auto per essere raggiunte. In questo itinerario troverai indicazioni su cosa vedere in Irlanda in 15 giorni ma senza tenere conto di orari di arrivi e partenze in aereo per cui va personalizzato in modo da essere massimizzato in base all’orario di arrivo e partenza del tuo volo. Inoltre se di giorni ne hai 15 pieni, anche un paio di suggerimenti in più per te, prima della mappa completa.

Davy Byrne Dublin

Giorno 1: Dublino

Se atterri a Dublino, puoi decidere quanto fermarti ma io ti consiglio di trascorrere almeno un giorno in città prima di avventurarti nel resto dell’Isola e almeno un giorno al ritorno, come defatigante e anche per salutare l’Irlanda al meglio. Tutti i consigli su cosa fare a Dublino se la visiti per la prima volta sono disponibili cliccando qui. Mi raccomando: la sera non perderti una pinta di Guinness al pub, la prima di molte, magari selezionando uno di questi imperdibili pub di Dublino.

Dove dormire a DublinoLuxury Rental Dublin Sir John Rogerson’s Quay | Maldron Hotel Pearse Street | Hilton Garden Inn Dublin Custom House | Clayton Hotel Cardiff Lane

Dove mangiare a Dublino: Mangiare irlandese | Ristoranti di Dublino da provare

Pub imperdibili di Dublino: Tutti i consigli per te

Giorno 2: Da Dublino a Kilkenny

Ritira la macchina e parti verso Kilkenny, graziosa cittadina che dista poco più di 110Km da Dublino e che ti riporterà indietro nel tempo. Tutto su Kilkenny cliccando qui. In città non perderti almeno una pinta di Smitwick’s, la birra locale, da assaporare in uno dei tanti pub di Parliament Street. Se hai tempo, ti consiglio una capatina alle Dunmore Caves, tra le più grandi grotte d’Irlanda caratterizzata da interessanti formazioni calcaree .

Dove dormire a Kilkenny: Pembroke | Lyrath Estate

Dove mangiare a Kilkenny: Langton’s | Hound Restaurant | Vintage Tea Rooms

Pub imperdibili di Kilkenny: The hole in the wall | Matt the Millers | Kyteler’s Inn

Kilkenny

Giorno 3: Da Kilkenny a Cork

Lascia Kilkenny la mattina presto e dirigiti verso Tipperary per visitare la famosa rocca Rock of Cashel, dove San Patrizio avrebbe enunciato il paragone tra la Trinità e il trifoglio,simbolo dell’Irlanda: si impiegano un paio di ore per visitare tutta la rocca e la deviazione è di circa 1 ora rispetto alla strada principale per cui ti consiglio di pianificare per bene la visita. A pranzo fermati a Waterford per assaggiare un blaa, un panino bianco che viene farcito con prodotti locali e si trova in qualsiasi panetteria o locale della città; da qui in poco raggiungerai il porticciolo di Dunmore East da cui ripartire seguendo la South East Coastal Drive che ti porterà a Tramore, fantastico tratto di spiaggia sulle dune. Da Tramore, prossima tappa è Dungarvan che potrai raggiungere in poco tempo grazie a Cliff Road, la strada a picco sul mare.

Dove dormire a DungarvanDún Ard Bed and Breakfast

Kerry

Giorno 4: Cork e dintorni

Da Dungarvan in 1 ora arriverai a Cork ma prima di recarti in città ti consiglio due deviazioni: la prima è in zona Dungarvan e si chiama Helvick Head, un promontorio dove la lingua ufficiale è il gaelico mentre la seconda è Cobh, con le sue case colorate e un’atmosfera rilassata e rilassante. Una volta a Cork, godetevi la terza città più grande d’Irlanda girandola a piedi e pianificando una sosta all’English Market, imperdibili per chi ama la cucina. Piccola chicca: il quartiere di Shandon si sviluppa tutto in salita e sulla sommità si trova St. Ann’s Shandon dove i visitatori possono suonare le campane dopo essere saliti in cima al “bugiardo dalle 4 facce”, il campanile le cui lancette, con il vento, si spostano e segnano 4 ore diverse. A Cork è possibile visitare la Beamish Brewery, il birrificio più antico d’Irlanda risalente al 1600.

Dove dormire a CorkMaldron Hotel Shandon Cork City | Radisson BLU Hotel & Spa | Rochestown Park Hotel Jurys Inn Cork

Dove mangiare a Cork: Market Lane | Quinlans Seafood Bar | Gallaghers Gastro Pub

Pub imperdibili di Cork: Larry Tompkins Pub | Welcome Inn | Jim Cashmans Pub

Giorno 5: da Cork a Glengarrif

Parti con calma da Cork e percorri tutta la strada costiera per arrivare a Glengarrif. La costa è particolarmente belle e vale la pena prendere il viaggio con leggerezza e calma: potrai fare qualche deviazione verso Baltimore, o lo splendido Crookhaven prima di risalire verso Bantry e poi fermarti a Glengarrif per la notte.

Dove dormire a Glengarrif: Island View B&B | Arches B&B | Beechwood House B&B

Giorno 6: da Glengarrif a Killarney

Da Glengarrif in poco arriverai a Killarney e sul Ring of Kerry, un anello di 179km che si riesce a percorrere in una giornata partendo da Kenmare, a Sud, ed evitando tutti i pulmann che invece partono da Nord. Da Kenmare vai a Sneem, costeggia lo Staigue Fort, e regalati una piccola deviazione sulla R567 per arrivare fino a Portmagee e ammirare il bellissimo panorama sulle Skellig Islands, Portmagee, Valencia Island e la penisola di Dingle. Il Ring of Kerry prosegue passando a Cahersiveen, Kells e il Lough Carragh nella cui vallata si trovano le blackfaces sheeps, le pecore irlandesi con il muso nero. La Glencar Valley e Killorgin sono le ultime fermate prima di Killarney. Il tutto si percorre in un tempo variabile tra le 4 e le 7 ore in macchina, fermandosi e riposandosi prima di andare a Killarney.

Dove dormire a Killarney: Killarney InnAghadoe Heights Hotel | The Europe Hotel

Dove mangiare a Killarney: Cronins Restaurant | Quinlans Seafood Bar | Cellar One at The Ross

Pub imperdibili di Killarney: John M Reidy | Dan Linehan’s Bar | Murphy’s | The Shire Bar

Killarney

Giorno 7: Killarney

Killarney va goduta al massimo perché, situata sulla riva del Lough Leane, offre tantissime opportunità per stare a contatto con la natura. Il Killarney National Park si estende per oltre 10000 ettari e ospita al suo interno 3 laghi e 4 montagne che possono essere visitati seguendo due itinerari diversi, o entrambi. Il primo itinerario si sviluppa sulla N71 e ti porterà alla scoperta di Ross Castle, Muckross Abbey, Muckross House e la pittoresca Torc Waterfall, una cascata che scende dal monte Tork con un balzo di oltre 18 metri in mezzo al bosco; fermata imprescindibile è Ladie’s View, la più famosa vista sulla vallata di Killarney. Il secondo itinerario invece si snoda sui laghi che possono essere percorsi via crociera: ne esistono diversi tipi e alcuni prevedono che si passi a piedi da un lago all’altro attraversando il Meeting of the Water che congiunge Lough Lane e Middle Lake.

Dove dormire a Killarney: Killarney InnAghadoe Heights Hotel | The Europe Hotel

Dove mangiare a Killarney: Cronins Restaurant | Quinlans Seafood Bar | Cellar One at The Ross

Pub imperdibili di Killarney: John M Reidy | Dan Linehan’s Bar | Murphy’s | The Shire Bar

Sunset Killarney

Giorno 8: Da Killarney a Dingle

Dingle ti stupirà per la sua posizione e la sua bellezza, che noterai immediatamente non appena inizierai a guidare. Ill villaggio si sviluppa alle pendici del monte Ballysitteragh e oggi conserva il più ricco patrimonio archeologico dell’Irlanda. Dingle è ideale per ascoltare musica irlandese, rilassarsi e divertirsi allo stesso tempo e da qui puoi partire alla scoperta della penisola fino ad arrivares sulla Slea Head Drive da dove ammirare le Blasket Islands.

Dove dormire a Dingle: Ocean View B&BDingle Skellig Hotel

Dove mangiare a Dingle: The Chart House | Out of the Blue Seafood | Fenton’s

Pub imperdibili di Dingle: Dick Mack’s | Foxy John’s | John Benny’s | Lord Baker’s | MacCarthy’s Pub

Giorno 9: Da Dingle alle Cliffs of Moher

Riparti da Dingle passando sul Connor Pass, il valico più alto d’Irlanda da dove ammirare i laghi verso Nord, le Skellig Islands e la baia di Dingle. Da qui arriva a Tralee e poi prendi l’autostrada verso Limerick proseguendo fino a Ennis, delizioso paesino da visitare velocemente. Da Ennis la N85 ti porterà direttamente alle Cliffs of Moher passando attraverso la costa da Lahinch verso Nord. Le Cliffs of Moher, prese d’assalto dai turisti, sono lunghe 8km e alte oltre 200 metri.

Dove dormire in zona Cliffs of MoherB&B Ocean View | Island View Lodge

Cliffs of Moher

Giorno 10: Galway

Riparti presto dalle Cliffs e vai direttamente a Galway, una delle cittadine più belle d’Irlanda. cittadina dell’Ovest dell’Irlanda che incanta tutti coloro che la visitano anche per via della sua vitalità. Galway ti colpirà per la sua vita notturna, il cibo e la buona musica oltre che per l’atmosfera rilassata che non sembra proprio quella di una città.

Dove dormire a GalwayAdare GuesthouseThe Connacht Hotel | Glenlo Hotel

Dove mangiare a Galway: Aniar | Oscar’s Seafood Bistro | Dock 1 | McDonagh’s

Pub imperdibili di Galway: O’Connor’s Famous Pub | Kings Head | The Crane

glenlo abbey galway

Giorno 11: Le Aran Islands

Da Galway, parti per trascorrere una giornata alle Aran Islands ma ricordati di scegliere una delle tre. Inisheer è la più piccola e dista 8 km dalla costa, Inishmaan è quella di mezzo e Inishmore è a 18km dalla costa e questo significa che quando il tempo è brutto è completamente isolata. Puoi prendere la barca per le Aran a Doolin (qui il sito per prenotare e controllare gli orari) e a Rossaveal (qui il sito per prenotare e controllare gli orari) , pochi chilometri da Galway ma ricordati che se il tempo è brutto potresti non partire. Per la prima visita, ti consiglio Inishmore, 13 km attraversati da una sola strada dove ammirare Dun Aengus, un forte in pietra murata a secco che si affaccia su una scogliera a picco non protetta. Puoi fermarti a dormire sulle Aran o rientrare a Galway per goderti ancora un po’ di vera vita irlandese.

Dove dormire a Inishmore: La lista di tutte le strutture disponibili

Irlanda Hike

Giorno 12: Da Galway a Clifden

Riparti da Galway o torna sulla terraferma e regalati una giornata nel Connemara, zona ad ovest costeggiata dai Twelve Bens, colline arrotondate dove non è difficile vedere i pony del Connemara . Clifden è la capitale del Connemara e a pochi chilometri da qui si trova il Connemara National Park; a pochi chilometri la famosa Kylemore Abbey, una chiesa neogotico affacciata sulla riva di un lago. Prima di arrivare alla Kylemore Abbey, devia verso la Rinvyle Peninsula, una lingua di terra brulla e selvaggia che separa Leenane da Letterfrack, devia ancora per Tully Cross così da arrivare Lough Fee e Lough Muck e raggiungere la spiaggia di Glassilaun e le dune di Lettergesh. Se riesci, non perderti il villaggio di Cong. Puoi dormire nel Connemara, a Clifden o ancora a Galway.

Dove dormire a Clifden: Sharamore HouseOcean VillaClifden Station House

clifden

Giorno 13: Da Clifden a Newgrange

Se dormi a Clifden, torna verso Galway e prendi la M6 direzione Dublino, per arrivare a Newgrange. Sulla strada fermati a Clonmacnoise, sito monastico dove ammirare le rovine di una cattedrale, di 8 chiese, di un numero imprecisato di pietre tombali, croci celtiche e round towers irlandesi. Newgrange è il complesso funebre più spettacolare e antico d’Irlanda che si trova nel mezzo della valle del Boyne e sempre in zona si può visitare il Trim Castle e la Hill of Tara. Ti consiglio di dormire a Drogheda o in valle invece di spostarti verso Dublino, che da qui dista meno di un’ora.

Dove dormire a Drogheda e dintorniWestcourt HotelListoke House

newgrange

A questo punto, ti propongo 3 diverse soluzioni:

Soluzione numero 1, se hai 15 giorni pieni e riparti il 16esimo:

Giorno 14: Dublino e dintorni (Nord)

Scendendo verso Dublino fermati a Skerries, dove il mare lambisce la strada. Da Skerries sosta necessaria a Malahide, porticciolo ricco e unico nel suo genere; se hai bisogno di sgranchirti le gambe, programma una passeggiata da Malahide a Portmarnock e dintorni per ammirare la costa. Ultima tappa prima di arrivare a Dublino è Howth, delizioso villaggio sul mare dove passeggiare sul mare, vedere i leoni marini e regalarsi almeno un pezzo di passeggiata sul promontorio. Se hai tempo e voglia, puoi passare del tempo a Howth: scopri di più sul nostro approfondimento cliccando qui.

Ti consigliamo di dormire a Dublino, di riconsegnare l’auto e goderti l’ultimo giorno in libertà alla scoperta di alcune chicche imperdibili.

howth sunrise

Giorno 15: Dublino

Non farti scappare la visita alla Guinness Storehouse (scopri tutto qua); se dormi in zona comoda, ti consiglio di partire a piedi e arrivare prima a Christ Church Cathedral e poi a St. Patrick’s Cathedral prima di una passeggiata nella zona dei Liberties, che ti condurrà direttamente alla Guinness Storehouse. A questo punto puoi tornare verso il centro e rilassarti oppure arrivare fino a Phoenix Park e visitare anche la Kilmainham Gaol, la prigione più famosa di Dublino.

Guinness gate

 

Soluzione numero 2 se hai 14 giorni e riparti il 15esimo:

Giorno 14: Dublino

Dirigiti direttamente verso Dublino per visitare la Guinness Storehouse (scopri tutto qua); se dormi in zona comoda, ti consiglio di partire a piedi e arrivare prima a Christ Church Cathedral e poi a St. Patrick’s Cathedral prima di una passeggiata nella zona dei Liberties, che ti condurrà direttamente alla Guinness Storehouse. A questo punto puoi tornare verso il centro e rilassarti oppure arrivare fino a Phoenix Park e visitare anche la Kilmainham Gaol, la prigione più famosa di Dublino.

Gaol

Giorno 15: Dublino e saluti

Saluta Dublino e l’Irlanda e riparti.

Soluzione numero 3 se hai 15 giorni pieni e riparti il 16esimo:

Giorno 14: Dublino

Dirigiti direttamente verso Dublino per visitare la Guinness Storehouse (scopri tutto qua); se dormi in zona comoda, ti consiglio di partire a piedi e arrivare prima a Christ Church Cathedral e poi a St. Patrick’s Cathedral prima di una passeggiata nella zona dei Liberties, che ti condurrà direttamente alla Guinness Storehouse. A questo punto puoi tornare verso il centro e rilassarti oppure arrivare fino a Phoenix Park e visitare anche la Kilmainham Gaol, la prigione più famosa di Dublino.

Giorno 15: La costa Sud di Dublino

Parti la mattina presto e dirigiti verso la zona sud di Dublino percorrendo la R115, chiamata anche Military Road che, ti condurrà sul Sally Gap, e con una piccola deviazione sul Lough Tay, anche conosciuto come Lago della Guinness dal momento che ha la forma di una pinta di Guinness e anche i colori grazie alla sabbia fine importata dalla Florida a contrasto con il colore scuro dell’acqua. In realtà il maltempo del 2018 ha portato frane e crolli e oggi la forma è quasi scomparsa. Fermati a Glendalough una delle attrazioni più turistiche in assoluto ma estremamente interessante e gratuita.  E’ conosciuta per essere stata la zona di residenza dell’eremita San Kevin e il sito monastico era ospitato tra Lower e Upper Lake; oggi i resti sono quasi tutti intorno al Lower Lake. Da Glendalough in pochi km puoi arrivare a Powerscourt, tenuta ai piedi delle Wicklow Mountains famosa per i suoi giardin; in zona anche le Powerscourt Waterfall, le più alte d’Irlanda che cadono da 121 metri e alla cui base è possibile fermarsi per mangiare o passeggiare. Sulla strada di ritorno verso Dublino fermati a Bray per una sosta sul lungomare e se hai ancora tempo e forza, percorri a piedi la costiera Bray-Greystones che ti lascerà a bocca aperta (una volta a Greystones prendi la DART per tornare a Bray e riprendere la macchina).

Glendalough

Tay

15 giorni in Irlanda: la mappa con tutte le aree toccate da questo itinerario

Il tuo itinerario di 15 giorni in Irlanda del Sud è pronto: non ti resta che partire ma se stai cercando altre informazioni utili non esitare a contattarci e

[Tutte le foto sono di Giuseppe, anche lui a Dublino e disponibile per maggiori informazioni su tour fotografici o consigli su dove scattare fotografie a Dublino. Tutto il materiale è coperto da copyright]