Regalare vini? Ecco qualche dritta per accontentare noi e chi li riceve

regalare vino

Da qualche anno mi preparo al Natale in anticipo, cioè a dirla tutta cerco di prepararmi al Natale in anticipo anche se poi alla fine “anticipo” equivale a tirare fuori le decorazioni moooolto prima del tempo e a sperimentare piatti che poi tento di portare a tavola sotto le feste con accoglienza che varia anno dopo anno 😉 L’idea ogni anno è di avvantaggiarmi con i regali ma siccome poi non mi piace regalare cose inutile e mi sono scocciata di regalare sempre le stesse cose allora è un po’ che opto per regali utili, enogastronomici, e la stessa cosa faccio per tutte le altre occasioni.

Li compro quasi sempre online perchè a)risparmio, b)non trovo masse informi e indecenti di gente a comprare quello che sembra non possano comprare durante l’anno, c)posso comprare in tutto il mondo (calcolando le spese di spedizione e dogana 😉 ) e d)se mi dice bene mi risparmio pure la fatica della consegna, specie quando il regalo va a clienti o persone lontane da me.

Ultimamente mi sono data al vino, non perchè sia una conoscitrice o un’intenditrice ma perchè così come mi piace riceverlo mi piace anche regalarlo e mi piace pensare che la persona che lo riceve si senta coccolata e gratificata, ovviamente se non è astemia sennò so’ xxi amari 😀

Nella scelta tendo ad andare sul classico per evitare di sbagliare quindi scelgo Chianti, Brunello, Montepulciano d’Abruzzo, Verdello o Muller Thurgau e cerco sempre di evitare le bottiglie Magnum, che mi fanno tristezza e snobismo a tutti i costi, preferendo magari abbinare due vini diversi se devo fare un regalo più importante.

Siccome che sono anche un po’ balorda dentro 🙂 quando compro online prima passo in enoteca e chiedo consigli e lumi poi spulcio la Rete perchè Ccà nisciuno è fesso e laddove posso risparmiare per avere le stesse bottiglie e soprattutto quando devo fare più di qualche regalo non sto a guardare il capello (esattamente come accade quando chi fa preventivi per riparazioni, costruzioni e servizi vari si vede soffiare il lavoro dalla concorrenza: è il mercato, baby 😀 ).

Ultimamente ho sperimentato un nuovo sito per chi ama il vino o vuole regalarlo, Regali di vini: una bella gamma di vini pregiati con prezzi che partono da 15 euro e arrivano ad oltre 100 euro per bottiglia, personalizzazione della confezione e soprattutto consegna in 48 ore che per me vuol dire niente rogne e possibilità di comprare all’ultimo minuto senza l’ansia di non avere niente da regalare. Il prezzo per la consegna è di 9,90 euro in tutta Italia con Ups e basta registrarsi per completare l’ordine e farlo partire.

Insomma, non so voi ma io che amo i cesti con tante leccornie il vino proprio non ci riesco a comprarlo già “incestato” perchè mi sembra di rivedere la scena di Fantozzi al dopolavoro e non ci siamo 😀 quindi faccio così: mi studio il soggetto a cui il vino è diretto, studio il mercato (o faccio finta di…) e poi mi butto online a capofitto cercando uno o più vini che siano non solo rinomati ma anche buoni. Ed evitando il formato magnum che se fa schifo butti il doppio di quello che butteresti con una bottiglia normale 😉

Non so voi ma con me funziona 🙂 e per ora sono più le buone figure che quelle pessime [ovviamente mi aspetto che capiti il contrario al momento esatto della pubblicazione di questo post per la legge di Murphy 😀 ].