I dolci dell’Autogrill per personaggi in cerca d’autore

dolci autogrill

Dopo i panini, non poteva mancare la disanima relativa ad un altro must di chi viaggia e si ferma a mangiare in autostrada: i
dolci dell’Autogrill. I dolci dell’Autogrill sono la quintessenza della chimicità, sono quelli di cui hai voglia quando parti la mattina all’alba, convinta che la colazione sarà simile a quella da Tiffany 😀 . Sono, onestamente parlando, sessisti perchè siamo noi donne a subirne maggiormente il fascino. Mattina, pomeriggio e sera 🙂

Occhio, non sto parlando dei dolci al piatto di Ciao ma di quelli tipici della colazione in autogrill, quelli nel classico cesto oppure nel frigoriferino accanto ai panini. Quelli da menù all inclusive, per intenderci, e che si prestano, esattamente come i panini, ad una fantastica classificazione degli esseri umani… peccato solo che siano così pochi 🙁

I croissant: sono il dolce preferito da chi si mette in viaggio la mattina presto e spera di incappare nelle dolcezze alla Montersino. Sono quelli su cui Autogrill propone più promozioni in assoluto e non si capisce mai se si tratta di uno scherzo o di una realtà. Neri quasi come il carbone e secchi come la pelle di Carlo Conti per via delle lampade, sono l’abbaglio che tutti almeno una volta nella vita prendono se frequentano le autostrade. Per gli speranzosi.

Le melizie: prendete uno strudel di mele fatto bene, mettetelo in forno per un tempo variabile tra 30 minuti e 1 ora e tiratelo fuori quindi lasciatelo all’aperto ed otterrete una simpatica melizia. Un fagottino di mele con un guscio che sembra una noce per quanto è secco e un ripieno di mela finta che piace tanto ai bambini e alle donne in cerca di dolcezza. Per i fanatici della colazione che fa bene.

I bombolotti: immaginate Homer Simpson quando prende la ciambella ed esclama Doh!. Ecco, la mini-confezione di bombolotti dell’Autogrill appaga la voglia di fritto in estate e in inverno. Non chiedetevi come sono preparati e cosa contengono al loro interno ma beatevi grazie alla confezione graziosa e piccolina che vi fa sentire meno in colpa. Per quelli che “da domani inizio la dieta.

I muffin: non chiedetevi cosa sono ma prendete e azzannatene tutti. I più gettonati, a temperature che sfiorano i 30 gradi sotto lo zero, sono quelli al doppio/triplo cioccolato. Li metti in bocca e senti tutto il peso dei chili che si accumulano: burro, gocce di cioccolato, cacao amaro, uova e latte. Si organizzano sfide per trovare qualcuno che riesca a mangiarne uno intero senza mai bere ma finora non è stato trovato il vincitore. Per i veri entusiasti.

Anche in questo caso la domanda è d’obbligo: voi che dolce dell’Autogrill siete? Io onestamente cedo sempre al cornetto ma me ne pento al primo morso…