Cake Boy, una delle pasticcerie più belle di Londra

torta eric lanlard cioccolata

Tra i buoni propositi di questa estate 2013 c’era quello di scovare tutte le pasticcerie più buone e assaggiare qualcosa, sperando di vivere una qualche esperienza mistica prima di correre al bagno 🙂 Londra, una delle mete di questa estate, non ha mai tradito le mie aspettative e questa volta conoscendo la città in lungo e largo e conoscendo tutte le sue pasticcerie ho voluto regalarmi un viaggio in periferia per andare a trovare Eric Lanlard, quello che sicuramente molti di voi conosceranno per Glamour Cakes, il programma di cui è stato protagonista su Fox.

La sua pasticceria londinese, conosciutissima dal mondo che conta (a ben ragione, vi anticipo), si chiama Cake Boy ed è lontana dal centro, zona Battersea: si raggiunge prendendo la metro fino a Fulham Road poi con il 28 si scende direttamente dietro la bakery che è, proprio perché le cose buone non vanno necessariamente strillate e fatte diventare di massa, nascosta e molto molto discreta.

Scordatevi le frotte di turisti che prendono di mira le pasticcerie e i luoghi famosi perché da Lanlard ci sono solo clienti affezionati e londinesi che vanno a godersi le meraviglie della sua pasticceria in un ambiente delizioso: la pasticceria si divide in tre aree ed è molto piccola per cui troviamo la cucina entrando sulla sinistra, quella dove si tengono i corsi, il bancone al centro e a destra rispetto all’entrata la zona con i divanetti, che tutto sembra tranne una pasticceria e molto più un lounge bar.

cake boy londra lanlard

Dominano i colori del rosa forte e del nero e non mancano dettagli kitch che se avete visto il programma o conoscete il personaggio non stupiscono; dietro il bancone ci possono essere due ragazzi italiani ma se non parlate italiano loro non lo parlano con loro, meraviglia delle meraviglie! 🙂

La scelta è vastissima per quel che riguarda i dolci: si va dai classici cupcakes che sono deliziosi con la glassa al limone passando per le tarte al limone e chiaramente gli eclairs, giustamente punto di forza della pasticceria. Quanto al salato, quiches, tortine, insalate e panini sono sempre freschi ed eccellenti. Per le bevande si spazia dalle classiche alle più raffinate, champagne compreso proprio perché non siamo in una bakery classica.

I prezzi NON sono una nota doclente: un dolce costa circa 4 euro ma li vale tutti e la qualità è talmente alta che non si sente minimamente la pesantezza degli ingredienti o mancanza di qualche tipo.

afternoon tea lanlard londra finale

Pezzo forte per chi vuole regalarsi un’esperienza unica è l’afternoon tea che viene servito il pomeriggio dalle 14: comprende miliardi di assaggi presentati in maniera eccellente per un prezzo che parte da 45 sterline a persona. Tra gli assaggi dolci e salati ci sono mini quiches, mini eclairs, macarons e due bicchieri di champagne. Lo chic all’ennesima potenza che spesso gli inglesi ammazzano accostando allo champagne il cappuccino ma vabbé, lo sappiamo che capiscono ben poco…

Unica accortezza: la mattina l’assortimento di dolci è maggiore perché il pomeriggio ci si concentra maggiormente sull’afternoon tea e sul salato in vista dell’aperitivo nonostante Cake Boy chiuda comunque molto presto rispetto ai nostri standard.

Vale la pena andare? Per me sì ad una condizione: che non ci si presenti vestiti e sistemati come se per una battaglia e, altra condizione fondamentale, essere al massimo in quattro evitando di riempire la pasticceria di grida e urla che proprio non si sposano con l’ambiente. L’esperienza vale, i dolci e i salati sono spettacolari, l’ambiente è unico… da provare e raccomandare con cura e cautela 😉