Le 10 domande più frequenti e assurde sulla celiachia

keep calm

E’ quasi impossibile dire in giro che si è celiaci o intolleranti al glutine senza sentirsi rivolgere domande assurde, strane, sconvenienti, di quelle che vorresti solo prendere il tuo interlocutore e tappargli la bocca con una confezione intera di pasta di riso scotta e scondita. Poi ovviamente ci sono gli sguardi ma a quelli ci si fa l’abitudine. Sono le domande che proprio non si sopportano e che io, nella mia nullafacenza totale, mi sono appuntata; ne mancherà sicuramente qualcuna, aggiungetela!

1. Eddai su, dillo che hai fatto la ceciosa (=lagnosa), ti sei lamentata e alla fine per accontentarti t’hanno detto che sei celiaca…
Sì, certo, come no. Mi sono anche autoricoverata e autosottoposta a tutti gli esami di rito compreso il famoso tubo dove non batte il sole pur di dimagrire.

2. Uh, ma il latte lo puoi bere? E le patate le puoi mangiare? Insomma, tutto sommato mangi tutto vero?
Noo, non posso bere latte, non posso mangiare patate, non posso mangiare dolci. La mia dieta consiste di acqua e speranza, non si vede da come sono dimagrita?

3. Non è che è contagiosa? Tipo, se per caso bevo dallo stesso bicchiere non mi si attacca niente vero?
Sono il mostro cattivo, ti contagio tutto/a. Se non stai attento ti contagio pure con un po’ di intelligenza… occhio!

4. Figli ne puoi fare? Ed escono normali? (solitamente sottintendendo che a 30 passati siccome non ho un figlio c’è qualcosa che non va, mi pare chiaro!)
No, non posso farne ma posso figliare animali. Celiaci e rari.

5. Come fai adesso? Non ti senti diversa?
Sì, certo. Non vedi che c’ho la macchia intorno al corpo quando cammino… invece di essere rosa o celeste è bianca, il colore della farina… strano che non la vedi, non è che hai qualche problema?

6. Daje che la sgarri la dieta, più spesso che no…
Certo che la sgarro e poi sto talmente bene che posso tranquillamente andare a correre, farmi una passeggiata, persino fare shopping. Vestita di bianco ovviamente…

7. Se ti invito a cena devo comprare delle posate e dei piatti speciali?
Certo oppure puoi foderare di carta pellicola quelli che hai così io non mi contamino e non vi passo nulla. Direi che più economico di così…

8. Sei arrabbiata perché non puoi mangiare vero? Come mi dispiace…
In effetti non c’entrano niente il ciclo, il bus che è arrivato in ritardo, il progetto che non decolla, il tempo osceno… è tutta colpa dell’assenza di farina!

9. Mica sarà poi così cattivo il cibo che mangi e poi di che ti lamenti? Tu sì che mangi in maniera salutare…
Anfatti…

10. Ok signorina, non ci sono problemi. C’è il menù per vegetariani, glielo porto…
Grazie per il signorina…

11, fuori concorso, dedicata ai foodblogger e a chi come me lavora con il cibo: oddio e come fai? Non t’ammazzi a preparare tutte ‘ste cose e non poterle mangiare? Mamma mia, io impazzirei!
Io no, non vedi come sono calma e tranquilla? Eh non lo vedi? Eh? Eh? Eh?

Insomma, io ve l’ho detto che la celiachia è quasi bella da avere… non siete convinti anche voi?