Cosa mangiare prima di andare a correre

cosa mangiare prima di correre

Se mi seguite sapete che da qualche tempo corro: non faccio chissà quanti chilometri ma mi diverto, mi tengo in forma, lo faccio perché mi piace e mi va quindi non sento nessuna costrizione e se un giorno (o una settimana) non ho voglia semplicemente non vado. Per ora non ho nessuna intenzione di smettere ed è per questo motivo che mi sto documentando e sto ascoltando i consigli di chi corre seriamente su cosa mangiare prima di andare a correre.

Il buon senso (e lo spirito di sopravvivenza) indicano che non si dovrebbe mai correre a distanza ravvicinata dai pasti, siano essi minimi o luculliani e che in generale prima di correre non si dovrebbe mai mangiare troppo ma neanche restare a stomaco vuoto altrimenti il fisico non sa dove andare a prendere le energie da bruciare durante la corsa.

In generale possiamo dividere le fasi mangerecce che preludono alla corsa in diverse fasce orarie:

Correte la mattina presto

Siete talmente bravi che vi alzate all’alba e andate a correre? Allora dovete solo bere poco tè senza zucchero ed eventualmente un integratore senza farvi mancare dell’acqua. Punto e basta, quando tornerete penserete a rifocillarvi per bene.

Correte la mattina sul tardi

La colazione, secondo quelli che corrono seriamente, è concessa ma deve essere light e devono passare almeno 3 ore prima di infilarsi le scarpe e partire. Se volete rispettare le leggi del corridore serio allora scordatevi cornetto e cappuccino e preparatevi un piatto di fesa di tacchino oppure, se proprio non ce la fate, fette biscottate con la marmellata e tè. Niente latte, per carità.

Correte a pranzo

Se invece della pausa pranzo classica voi vi sfamate correndo, allora dovete mangiare un paio di ore prima qualcosa di leggero ma sostanzioso tipo pane e prosciutto o pane e bresaola. Da bere una spremuta, un succo di frutta o un integratore. Al ritorno mangerete ma prima niente!

Correte prima di cena

Siete fortunati perché non dovete modificare le vostre abitudini alimentari ma semplicemente modificare l’ora della merenda assumendo qualche carboidrato, proteine ed eventualmente frutta. Gli integratori sono sempre la vostra salvezza, ricordatelo!

Ovviamente se vi state chiedendo come sopravvivere con questo regime io non sono la persona più indicata perché io prima di andare a correre (sbagliando, lo so!) mangio di tutto e non mi preoccupo troppo perché ho uno stomaco che regge tutto; è anche vero che se vi allenate per una maratona, che sia più o meno lunga, più o meno adatta per professionisti e non, è bene invece rispettare certe tabelle e certe indicazioni.

Sicuramente bere tanto aiuta e anche mangiare tanta frutta possibilmente lontano dai pasti o come pasto principale. Io in generale mangio banane perché mi aiutano ad evitare i crampi, uova perché aiutano il ferro, tanto pollo che contiene ferro e zinco e tanta verdura e frutta: in generale non seguo delle indicazioni precise prima di andare a correre ma tento di seguire un regime buono e costante che mi aiuta poi per correre.

In generale dunque è consigliabile mangiare poco qualche ora prima di andare a correre, bere molto e alimentarsi correttamente e costantemente non soltanto quando si deve andare a correre; ad ognuno il suo, ad ognuno il suo regime personalizzato, ad ognuno la scelta di quando andare, dove e cosa mangiare!