Brownies al cioccolato e arancia di Cotto e Mangiato rivisitati da me con pandoro e torrone

brownie

Qualche giorno fa stavo guardando Cotto e Mangiato all’ora di pranzo e la Parodi ha proposto la ricetta del brownie al cioccolato e arancia quindi per la cena di fine anno tra amici di questa sera ho pensato di presentarmi con questo dolcetto rivisitato da me utilizzando il pandoro e il torrone avanzati. Trattasi di esperimento ottimamente riuscito, vi annuncio solennemente 🙂

La Parodi utilizza questi ingredienti/dosi:
180 grammi di cioccolato fondente
2 arance
2 uova
230 grammi di zucchero di canna
150 ml di olio di semi
30 grammi di cacao amaro
70 grammi di farina
sale
1 bustina di lievito

Io invece ho rivisitato la ricetta così:
300 grammi di torrone alle nocciole Sperlari
1 tavoletta di cioccolato fondente da 100 grammi
4 uova
150 grammi di zucchero
230 grammi di farina di pandoro 🙂 (1 fetta e mezza di pandoro)
1 bustina di lievito
il succo di mezza arancia

Per prima cosa ho riscaldato il pandoro nel forno facendolo leggermente tostare e, una volta tostato ma non bruciato, l’ho tagliato a pezzi grossi e l’ho triturato con il tritatutto riducendolo a farina.

Quindi con la mezzaluna ho spezzettato il torrone e l’ho fatto sciogliere a bagnomaria in una ciotolina in metallo insieme a 100 grammi di cioccolato fondente in tavoletta mescolando con una spatola; non ho utilizzato il burro perchè di suo il torrone ne contiene parecchio quindi sarebbe stato un trionfo di grassi se ne avessi aggiunto dell’altro.

Una volta tolto dal fuoco il torrone e la cioccolata sciolti ho lasciato intiepidire e ho aggiunto prima le uova mescolando con una frusta quindi lo zucchero, la farina di pandoro, la bustina di lievito e il succo di mezza arancia continuando a sbattere in modo da ottenere una composto dalla consistenza non liscia.

Ho versato tutto nella teglia e lasciato cuocere in forno per 23 minuti a 180° poi, una volta raffreddato, l’ho tagliato a quadrotti e ho spolverizzato con dello zucchero a velo.

Tempo di preparazione: 10 minuti + 23 minuti cottura in forno

Risultato: le nocciole contenute nel torrone si amalgamano alla perfezione con il resto degli ingredienti e la farina di pandoro contribuisce a rendere particolarmente appetitoso questo brownie. La superficie dei briwnies non è omogenea quindi se si apre non preoccupatevi perchè è normale 🙂

Raccomandazione: non versate le uova nel cioccolato quando questo è ancora troppo caldo o mentre è ancora sul fuoco perchè altrimenti rischiate che si cuociono 🙂

Raccomandazione 2: fate raffreddare per bene prima di tagliare altrimenti rischiate che vada tutto in frantumi come è successo alla Cuochina la prima volta che ha preparato il brownie.

Opinione personale: questi brownies possono stomacare quindi è bene non abbondare con lo zucchero e limitarsi alle quantità chevi ho dato io o addirittura meno.