Cose di cui non si può fare a meno: il bollitore

Se ti piace questo articolo condividilo!

Bollitore Kenwood

Io ho scoperto il bollitore elettrico, anche detto kettle, quando appena finita l’università andata a lavorare per qualche mese a Dublino. Le mie coinquiline lo tenevano sulla base della cucina e la sera, davanti alla televisione, si preparavano litri e litri di cioccolata (quella istantanea, che prende vita con la sola imposizione dell’acqua calda!) dentro la quale tuffavano migliaia di marshmallow (questo è un’altra mia passione, ve ne parlerò!).

Da allora mi sono ripromessa che anche a casa mia un bollitore sarebbe stato d’obbligo e così è stato, anche se per averlo ci ho messo ben 4 anni 4 diversi Natali durante i quali mi sono allungata come un tentacolo chiedendolo pressochè a tutti quelli che mi chiedevano che regalo volessi fino a quando l’anima pia di mia nonna non mi ha accontentata.

Volete sapere perchè io amo il bollitore? Perchè ci posso fare tante cose e perchè mi rende la vita più semplice in cucina tipo:
– ci scaldo l’acqua la mattina quando mi alzo e, invece di aspettare 20 minuti che cominci a bollire nella pentola, in meno di 1 minuto posso prepararmi il caffè lungo;
– ci scaldo l’acqua per la pasta quando vado di fretta: 1,5 minuti e l’acqua è calda, pronta per essere messa in pentola per iniziare a bollire subito appena messa sul fornello;
– ci preparo il brodo: faccio bollire l’acqua fino a che non bubbola, la verso in una pentola alta, ci sminuzzo il dado o ci verso il dado solubile e lascio scaldare con il fornello basso basso;
– ci scaldo l’acqua per il tè del pomeriggio o per la tisana della sera;
– ci preparo la borsa dell’acqua calda: basta farla bollire, come al solito, e poi versarla nella borsa e piazzarsela sulla pancia, sul collo o sui piedi quando fa freddo.

Io amo il mio bollitore che è semplice semplice e costa pure poco ma con il tempo ho affinato la ricerca e ho scoperto che esistono modelli che consentono di regolare la temperatura desiderata e quelli che cambiano colore in base alla temperatura raggiunta.

Ma come si sceglie un bollitore? Semplice: dovete considerare innanzitutto la sua capacità in litri in relazione alle vostre necessità e dovete tenere conto delle sue caratteristiche per quel che riguarda l’ergonomia, i filtri e il dispendio di energia. Io vi consiglio di non disdegnare neanche il lato estetico perchè una cuoca felice, più o meno imbranata, è quella a cui piacciono gli utensili con i quali cucina!

Per questo motivo anche se ringrazio di avere finalmente il mio bollitore, il mio sogno ora è comprarne uno in acciaio (magari con i profili rosa, magari della Kenwood) perchè si sa… un bollitore è per sempre e alle pigre salva davvero la vita!!!

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Shopping
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Articoli più popolari

Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Ricette Dolci di Pasqua 2019
Ricette per Riciclare le Uova di Pasqua
Ricetta Pizza di Pasqua Dolce
Hot Cross Buns Ricetta Originale Inglese
Ricette Pranzo di Pasqua 2019
Limoncello Ricetta Perfetta
Torta Pasqualina Ricetta Tradizionale e Originale
Casatiello ricetta originale napoletana
Ricetta Colomba Pasquale Veloce Fatta in Casa
Colomba Pasquale Ricetta Facile e Veloce
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Ricetta Torta con Uova di Pasqua Avanzate
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Ricetta pizza di Pasqua al formaggio umbra
Ricetta Pastiera Napoletana Originale e Classica
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy