Torta salata con patate, cipolle e formaggio di capra

torta salata cipolle

Ci siamo, sta arrivando il periodo in cui a me di cucinare cose elaborate non va proprio. Non che per il resto dell’anno io mi sprechi a fare chissà che cosa, mi pare chiaro 🙂 , ma giugno è il momento in cui io decreto ufficialmente aperta la stagione del sostanzioso, veloce, freddo e “anticipabile”. E quindi mi ingegno con torte salate di qualunque tipo, utili da preparare in anticipo, da portare al mare o da mangiare durante la pausa pranzo al parchetto vicino al lavoro o da trovare pronte quando si torna a casa dopo la corsetta e di mettersi davanti ai fornelli proprio non si ha voglia. E’ quindi con piacere che vi lascio la ricetta della mia torta salata con patate, cipolle e formaggio di capra. No, non fate quella faccia, vi prego! 🙂 All’apparenza sembra il mattone sullo stomaco difficile da digerire ma vi assicuro che non è così e anzi i vari sapori, due dei quali molto forti di loro, messi insieme alle patate e alla sfoglia si addolciscono in un mix davvero gustoso e appetitoso.

Si tratta di una ricetta vegetariana (ma non vegana) ed è anche una ricetta di una banalità incredibile che punta tutto sulla commistione di odori e sapori diversi un po’ come questa.

Cosa serve per una tortiera da 23 cm (6 porzioni circa)
250 grammi di pasta sfoglia (fatta in casa o già pronta)
25 grammi di burro
1 cucchiaio di olio di oliva
2 cipolle sminuzzate
2 patate sbucciate e tagliate a fettine sottili
2 spicchi di aglio schiacciati
2 cucchiai di timo fresco
140 grammi di formaggio di capra
3 uova
200 grammi di panna da cucina fresca
Sale

Come si fa
1. Accendere il forno a 190° e stendere per bene la sfoglia in modo tale da ricoprire con uno strato la teglia senza eliminare le parti di pasta eccedenti. Mettere in frigorifero per circa 30 minuti quindi coprire la sfoglia con della carta forno e cuocere per 10 minuti in forno a 180° avendo l’accortezza di adagiare dei fagioli secchi sulla carta forno per evitare che la pasta si secchi e/o si bruci.
2. Dopo 10 minuti di cottura togliere fagioli e carta forno e rimettere in forno per altri 5 minuti. Sfornare e mettere da parte.
3. Scaldare l’olio e il burro in una padella larga e antiaderente quindi una volta pronti versare le cipolle e le patate e cuocere per 10-15 minuti (fin quando non diventano dorate e morbide) a fuoco medio-basso mescolando occasionalmente. Salare, aggiungere il timo e l’aglio schiacciato e cuocere per altri 3 minuti mescolando gentilmente.
4. Versare il composto sulla pasta sfoglia cotta e aggiungere anche il formaggio di capra tagliato a fettine quindi livellare la superficie in modo che venga coperta tutta la superficie.
5. Sbattere a mano le uova e la panna, aggiungere sale a piacere e versare tutto il liquido dentro la torta salata SENZA toccare nulla. Cuocere per 30-35 minuti a 180° fin quando il ripieno non risulta compatto e la superficie leggermente dorata. Servire tiepida o fredda accompagnata da un’insalata di spinaci freschi.

Tempo di preparazione: 1 ora e 15 minuti

Risultato: semplice e spartana, questa torta salata secondo me è ottima per chi ama i sapori decisi e ben riconoscibili. Secondo il mio personalissimo gusto è più buona fredda perchè gli ingredienti hanno il tempo di “conoscersi” e sposarsi per bene.

Variante: al posto del formaggio di capra potete usare brie o caciocavallo fresco per un sapore meno forte e meno acidulo. Se trovate della creme fraiche sostituitela alla panna per un sapore più asprigno.

Consiglio: si tiene benissimo per 2/3 giorni fuori dal frigo e coperta solo di alluminio. Si può cuocere e congelare intera o a fette (sempre se la sfoglia non era stata congelata in precedenza!) per poi tirarla fuori all’occorrenza e lasciarla scongelare a temperatura ambiente.