Terrina di salmone affumicato per stupire e stupirsi

Non so voi ma io adoro il salmone, in tutti i modi, i tempi, gli spazi, le sembianze: non siamo ai livelli del tonno, sia chiaro 😀 , ma insomma io se trovo del salmone devo comprarlo e se al ristorante posso scegliere qualcosa a base di salmone lo faccio senza manco pormi domande che potrebbero essere fondamentali (tipo: è fresco? E’ cosa buona e giusta mangiarlo?). Oltre alla classica pasta e ai rotolini di vario tipo, una ricetta che secondo me è buonissima e che è adatta se si vuole fare bella figura senza impazzire in cucina è la terrina al salmone. E’ delicata ma sostanziosa, se la tagliate correttamente è bella da vedere e funge sia da antipasto sostanzioso che da secondo piatto da accompagnare con della verdura (nel mio caso come vedete l’accompagnamento è a base di rape rosse!) e anzi secondo me come secondo è proprio bello e buono da portare a tavola.

La ricetta fa molto anni Ottanta ma onestamente secondo me rende benissimo e permette di avvantaggiarsi il pranzo o la cena senza rinunciare al gusto; inoltre è un’ottima alternativa al classico antipasto di pesce che si porta a tavola in occasioni particolari o anche durante cene/pranzi in famiglia o tra amici.

Puo’ essere preparata al naturale o aggiungendo un tocco di colore, il rosso, usando del pomodoro fresco o della passata; io la preferisco al naturale se salmone affumicato è davvero buono in modo da esaltarne il sapore e la consistenza.

Cosa serve per una terrina media (circa 8 fette)
300 grammi di salmone affumicato
3 cucchiai di panna da cucina
3 cucchiai di formaggio fresco spalmabile
4 cucchiai di succo di limone
2 cucchiaini di prezzemolo tritato
1 confezione grande di salmone affumicato
sale
pepe

Come si fa
1. Frullare la panna, il formaggio e il salmone sfilacciato fino a quando non si ottiene un composto cremoso. Aggiungere il succo di limone e il prezzemolo tritato e mescolare per bene con una spatola quindi salare e pepare a piacimento.
2. Rivestire uno stampo medio da plumcake con carta pellicola quindi foderare tutta lo stampo con fette di salmone affumicato facendo in modo che ne fuoriesca una parte. Versare la crema di salmone nella terrina e richiudere con le sporgenze del salmone affumicato.
3. Chiudere con la pellicola e mettere in frigorifero per almeno 2 ore in modo da far rapprendere la crema. Servire tagliando a fette dello spessore desiderato.

Tempo di preparazione: 10 minuti + raffreddamento

Risultato: semplice, sfiziosa e veloce, questa terrina è appetitosa e anche sostanziosa. Si accompagna con del pancarrè scaldato o una focaccina all’olio.

Variante: potete usare il filetto di salmone fresco avendo l’accortezza di metterlo a bagnomaria, una volta pronta la crema, per circa 1 ora. Il procedimento è più lungo e il sapore più scialbo rispetto a quello, più veloce peraltro, con il salmone affumicato.

Consiglio: si mantiene bene per un giorno ma si puo’ congelare così com’è e scongelare in frigorifero in modo che non risenta dello sbalzo di temperatura.