Surimi, ricetta insalata con rucola, ceci e pomodorini

insalata surimi

Non so voi ma io ho scoperto che quei bastoncini arancio-rossi venduti in pescheria o nel banco dei freschi del supermercato, i surimi per intenderci, sono edibili solo qualche anno fa. Prima mi rifiutavo di mangiarli perchè li consideravo troppo artificiali mentre oggi quando mi capita li mangio consapevole comunque che non sono “pesci”, a meno che non si trovano quelli naturali. In estate, ma anche come starter in inverno, mi piace mangiare l’insalata di surimi, ceci, rucola e pomodorini.

Sì, se vi state chiedendo quanto sia facile, ecco la risposta è implicita: non è una ricetta, è l’assemblaggio di vari ingredienti che legano davvero davvero bene tra di loro.

Cosa serve per 2 persone

250 grammi di surimi di granchio
1 barattolo di ceci in scatola
100 grammi di rucola
pomodorini ciliegini
sale
pepe
aceto balsamico

Come si fa
1. Circa 30 minuti prima di iniziare a prepararlo, togliere il surimi dal frigorifero e portarlo a temperatura ambiente. Nel frattempo scolare i ceci dall’acqua, sciacquarli e scaldarli in poca acqua;
2. Prendere il surimi, tagliarlo a rondelle e versarlo in una ciotola. Sciacquare la rucola e tagliarla quindi aggiungerla al surimi insieme ai pomodorini tagliati in quattro. Aggiungere i ceci;
2. Salare, condire con olio e aggiungere un cucchiaio di aceto balsamico per dare sapore. Spostare tutto su un piatto da portata e mettere al centro.

Tempo di preparazione: 6 minuti

Risultato: leggera ma sostanziosa, questa insalata è ottima come piatto unico ma anche come antipasto per cene e pranzi a base di pesce.

Variante: potete aggiungere a questa insalata tutto quello che volete per arricchirla. Cipolle rosse, cetrioli, carote, nocciole… date sfogo alla fantasia 🙂

Postillina: il surimi è un surrogato di pesce spesso arricchito di additivi e similari per cui fate attenzione a ciò che state acquistando perchè molto spesso quelli poco costosi sono anche quelli più scadenti e peini di conservanti coloranti e stabilizzanti. Inoltre vi ricordo che il surimi di fatto NON è pesce (a meno che parliamo di surimi naturale!) e la presenza di farine di vario tipo per stabilizzarlo è pericolosa per i celiaci che NON possono mangiarlo.