Polpette alle erbe aromatiche semplici, gustose e leggere

Polpette mon amour, ecco io vorrei aprire una sezione su questo blog tutta dedicata alle polpette perché secondo me sono uno dei secondi più buoni, più versatili, più tutto in assoluto: le puoi preparare in versione tradizionale, con il sugo, usando legumi, in versione completamente vegetariana, con il limone friccicoso oppure, come in questo caso, alle erbe aromatiche come piacciono a me. (La foto è molto pessimissima, lo so!)

Io le erbe aromatiche le sostituisco al sale, per dire, e in questo modo le polpette prendono un sapore davvero particolare, non tirano fuori acqua e sono buone sia mangiate appena pronte che quando fredde, senza neanche riscaldarle; non uso nemmeno il classico mix pane-uovo-latte perché secondo me appesantisce il sapore e lo copre. Lo so che vi fa strano sentire da me la parola “appesantisce” ma nel caso delle polpette è appropriatissima! 🙂

Va da sé che queste sono polpette leggere, fritte è vero ma in talmente poco olio che alla fine non sono niente di più di una semplice fettina di carne cotta in padella con l’olio; e sono talmente poco compatte perché manca l’uovo e qualsiasi “collante” che quasi si sfaldano se non fate attenzione mentre le friggete.

A me fanno impazzire anche per la presenza del limone che le rende frizzantine, voi provatele e ditemi come sono!

Cosa serve per circa 15 polpettine
200 grammi di carne macinata
prezzemolo
aglio (fresco o in polvere)
aneto in polvere
maggiorana in polvere
origano in polvere
timo in polvere
pepe
succo di 1 limone
farina (senza glutine per la versione celiaca)
olio d’oliva

Come si fa
1. Preparare le polpette della grandezza desiderata mescolando la carne macinata con tutte le erbe in quantità a piacere quindi alla fine formare le palline e passarle nella farina.
2. Scaldare poco olio di oliva (non deve essere una frittura classica in cui le polpette vengono immerse nell’olio) e adagiare le polpette nella padella lasciandole cuocere per circa 5 minuti girandole una sola volta quindi quasi alla fine della cottura aggiungere nella padella il succo del limone e girate per far insaporire. Scolare su carta assorbente e servire, calde o tiepide.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Risultato: sono semplici, appetitose, saporite e davvero davvero buone sia calde che fredde accompagnate da spinaci, insalata o legumi.

Variante: io uso solitamente le erbe presenti negli ingredienti sopra ma niente vieta di aggiungerne altre, eliminarne alcune e, se siete particolarmente temerarie, di aggiungere anche qualche nota speziata, curcuma e curry soprattutto visto che si sposano benissimo come le erbe aromatiche.

Consiglio: se avanzano non mettetele in frigorifero ma lasciatele fuori e copritele con il coperchio di una padella. In questo modo non si seccano (perché si produce umidità che le mantiene bagnate), si possono riscaldare al volo al forno oppure si possono mangiare anche fredde entro e non oltre due giorni.