Samosa vegetali con salsa piccante, l’antipasto indiano vegetariano e veloce

samosa vegetali

Le previsioni del tempo non promettono niente di buono e se è vero quello che dice il Mail tutta l’estate, che vuol dire fino a fine luglio!, l’Irlanda e la Gran Bretagna saranno letteralmente inondate (come se ci fosse bisogno di altra acqua da queste parti). Quindi pare si debba dire addio ai barbecue e alle passeggiate sulla spiaggia ma siccome “la capa è tosta” noi non ci diamo per vinti e continuiamo a preparare cibo estivo per le grigliate, i barbecue e le serate con gli amici: oggi è il turno dei samosa vegetali.

Non sapete cosa sono i samosa? Ehhhh, è più complicato spiegarli che prepararli visto che si tratta di antipasti/stuzzichini (che poi in realtà non sono stuzzichini vista la grandezza) a base di verdure incapsulate in pasta fillo e poi cotti in forno o fritti e accompagnati da una salsa indiana piccantina e speziata.

Cosa serve per circa 20 samosa

Per i samosa
2 patate grandi
1 carota
100 grammi di pisellini primavera surgelati
1 cucchiaio di olio di semi di girasole
1 cipolla
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere
1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
lo spicchio di 1 aglio
una manciata di coriandolo fresco
2 fogli di pasta fillo
sale
pepe

Per la salsa
150 grammi di cipolle rosse
100 grammi di concentrato di pomodoro
1/2 cucchiaino di paprika in polvere
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
1 cucchiaio di olio di semi
1 cucchiaino di zucchero
sale

Come si fa
1. Cuocere le patate sbucciate e tagliate a tocchetti insieme alla carota, lo stesso sbucciata e tagliata, per circa 10 minuti (o comunque fino a quando non diventano morbidi) in acqua bollente e aggiungere i pisellini surgelati solo un paio di minuti alla fine della cottura. Scolare l’acqua e schiacciare le verdure in una ciotola abbastanza grande;
2. Nel frattempo mettere a riscaldare l’olio in un wok e saltare la cipolla tagliata finemente per un massimo di 5 minuti facendo attenzione che non si bruci;
3. Aggiungere al mix di patate, carote e pisellini schiacciati la cipolla, il cumino, il coriandolo, il peperoncino, la curcuma e l’aglio schiacciato e mescolare per bene in modo che tutto si amalgami per bene. Lasciar raffreddare;
4. Scaldare il forno a 180° e foderare una teglia grande con della carta apposita quindi preparare la pasta fillo seguendo questa ricetta oppure srotolare della pasta fillo pronta tagliandola in 20 rettangolini più o meno tutti uguali;
5. Riempire l’estremità della pasta con un cucchiaio di misto vegetale quindi richiuderla su sè stessa per formare un triangolo. Trasferire i samosa nella teglia e cuocere in forno per 25-30 minuti o comunque fino a quando non diventano dorati;
6. Mentre i samosa sono in forno preparare la salsa tagliando le cipolle finemente e facendo scaldare in padella l’olio prima di aggiungere la passata di pomodoro, la paprika, il cumino, lo zucchero e il sale. Aggiungere le cipolle tagliate molto finemente quasi alla fine in modo che restino a pezzi e il loro sapore si percepisca chiaramente. Volendo è possibile frullare il mix per renderlo più liscio.

Tempo di preparazione: 45 minuti

Risultato: molto speziati e piccantini, questi samosa vegetali sono adatti sia a chi ama il cosidetto finger food che a quelli che amano mangiare sostanzioso. Sono leggeri perchè non sono fritti e le verdure, opportunamente mescolate e insaporite, sono davvero eccezionali incapsulate nella pasta fillo e inzuppate nella salsa.

Variante: per le caldissime serate estive potete sostituire la salsa piccantina con una salsa allo yogurt o anche con dell’hummus o del chutney alle barbabietole rosse.

Consiglio: non è possibile preparare i samosa in anticipo. Potete farcire la pasta ma dovete cuocere il tutto quasi al momento di servire in tavola altrimenti la fillo “s’ammoscia” e le verdure dentro perdono consistenza ammorbidendosi e diventando altra cosa rispetto alla ricetta originale.