Risotto mantecato alla panna con prosciutto cotto e piselli

risotto prosciutto panna

Dici risotto e pensi, tu e chi ti legge/ascolta/guarda, terrore: alzi la mano la persona a cui non è mai capitato di pensare che preparare il risotto è cosa difficile, lunga, estenuante e che il risultato non è mai all’altezza. Io onestamente adoro cucinare e mangiare risotti, mi piace sperimentare parecchio e adorando il riso mi piace proprio tanto giocare con gli abbinamenti per capire se funzionano o se non reggono. Per cui vi propongo la ricetta del risotto mantecato alla panna con prosciutto cotto e piselli.

L’abbiamo imparata e ricreata durante il Lentilab e anche se sembra una ricetta difficilissima in realtà in circa 15 minuti si porta a casa e si presta a molte variazioni che rendono il piatto buono sia per un pranzo in famiglia che per una cena/pranzo più formale (anche perchè altrimenti da queste parti, se non fosse semplice, non si prenderebbe manco in considerazione 😀 ).

Ve la riporto così come è nell’originale con le variazioni del caso segnalate tra parentesi: le variazioni sono frutto del gusto personale, ovviamente ognuno fa storia a sè! 😀

Cosa serve per 4 porzioni
320 grammi di riso Carnaroli (per me 400 grammi per una porzione da piatto unico)
2 cucchiai abbondanti di panna montata neutra (1 basta e avanza!)
100 grammi di pisellini primavera surgelati
1 fetta di prosciutto cotto tagliata sottile
1 cipolla bianca (mezza va benissimo)
noce moscata
1/2 bicchiere di vino
3 noci di burro
parmigiano grattato (un paio di manciate abbondanti)
1 ciuffo di prezzemolo tritato
sale
pepe
Acqua bollente

Come si fa
1. Sminuzzare la cipolla e metterla a rosolare in una casseruola con una noce di burro. Aggiungere il riso e lasciarlo tostare per circa 1 minuto quindi sfumare con il riso bianco.
2. Cuocere il riso aggiungendo gradatamente acqua bollente e lasciarlo andare per circa 13 minuti in modo che non sia troppo cotto. Salare quasi alla fine della cottura in modo che il riso non rilasci ulteriore acqua.
3. Sbollentare i piselli per 5 minuti, asciugarli e metterli da parte. Tagliare il prosciutto a strisce sottili e rosolarle in padella con una noce di burro in modo che diventi croccante quindi scolarlo su carta assorbente.
4. Una volta cotto il riso (quando l’acqua si è assorbita quasi del tutto) versare nella pentola i piselli e mantecare con una noce di burro e del parmigiano in quantità a piacere. Terminata la prima mantecatura allontanare la pentola dal fornello e mantecare con la panna montata.
5. Impiattare il risotto aggiungendo una grattata di noce moscata su ogni piatto, il prezzemolo tritato e le striscioline di prosciutto cotto rosolate.

Tempo di preparazione: 15 minuti circa

Risultato: è cremooooso! 🙂 E’ cremoso davvero ma parecchio consistente per cui chiaramente non è dietetico. Molto buono e particolare perchè la cremosità del riso e la sua tenerezza contrastano con il cotto che invece è croccante e molto saporito.

Variante: secondo me un pochino di gorgonzola al posto del parmigiano ci starebbe benissimo perchè va a contrastare ancora di più con il cotto e con i piselli. Sul piatto potete aggiungere scaglie di parmigiano o interi pezzi di parmigiano da spezzare direttamente mentre si mangia per un sapore ancora più particolare.

Consiglio: mi fa quasi strano dirlo ma, onestamente, quando è caldo caldo è buono ma quando diventa tiepido questo risotto, secondo me, è ancora più buono perchè si rapprende un pochino i sapori si sentono più distintamente. Ovviamente per tiepido intendo una volta impiattato non nella pentola dove altrimenti continuerebbe a cuocere per via del calore.