Rigatoni alla zozzona, la pasta piena di zozzerie

zozzona ricetta originale

I rigatoni alla zozzona sono una delle paste meno conosciute della cucina romana e tra quelle che esprimono al meglio il concetto di romanità e genuinità. E’ una ricetta davvero semplicissima ma allo stesso tempo calorica: in qualche modo ricorda la gricia ma un minimo anche la carbonara e l’amatriciana. Insomma, è l’unione di paste di diverso tipo che ne fanno una superlativa.

La parola zozzona è tipicamente romana anch’essa: “zozzo” oltre a sporco, che è il significato più ovvio che si attribuisce a questa parola, si usa anche per indicare qualcosa di particolarmente ricco, pieno di qualsiasi zozzeria appunto.

E’ per questo che la pasta alla zozzona rappresenta il perfetto connubio tra piacere e trasgressione ed è per questo che, se la si trova al ristorante non si può fare a meno di ordinarla e se la si prepara a casa non si può fare a meno di amarla.

Qualcuno parla della pasta alla zozzona come della pasta condita con salsiccia e piselli ma in realtà questa pasta nasce per utilizzare tutti gli ingredienti che si avevano in casa ed evitare che andassero a male; non a caso contiene tutti gli ingredienti delle altre paste di cui sopra, proprio mescolati in virtù del non spreco.

Proprio come accade per la carbonara,  la presenza dell’uovo potrebbe dar vita ad un composto simile ad una frittata ed è per questo che la pasta va sempre mantecata a fuoco spento in modo che l’uovo si rapprenda solo con il calore della padella senza cuocersi.

Questa di seguito è la ricetta per preparare a casa i rigatoni alla zozzona.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 grammi di rigatoni
  • 1 cipolla
  • 110 grammi di pancetta
  • 1 salsiccia
  • 2 pomodorini pachino
  • 1 tuorlo
  • pecorino
  • 2 cucchiai di latte intero
  • pepe
  • sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Sminuzzare la cipolla e soffriggerla nell’olio quindi una volta pronta soffriggere anche la pancetta tagliata a dadini, la salsiccia senza pelle e sfilacciata, i 2 pachino e il sale lasciando andare per 10 minuti.
  2. Sbattere il tuorlo dell’uovo con una forchetta e aggiungere 2 cucchiai di latte, del pepe e un paio di cucchiai di pecorino mescolando per bene.
  3. Lessare i rigatoni in acqua salata e scolarli al dente lasciando da parte poca acqua di cottura (giusto per ogni evenienza).
  4. Versare la pasta nella pentola con il soffritto e saltarla per un paio di minuti quindi sempre nella stessa pentola versare tutto il composto liquido con il tuorlo e, FUORI DAL FUOCO, mescolare per bene e servire immediatamente.
  5. Spolverare con altro pecorino direttamente nei piatti.

Tempo di preparazione: 20 minuti