La ricetta del vin brulè

ricetta vin brulè

Se c’è una cosa che in inverno, e specialmente sotto Natale, non può mancare sicuramente si tratta del vin brulè, il vin caldo da accompagnare magari con dei biscottini. Si tratta in poche parole di un vino caldo aromatizzato con spezie e zucchero che viene preparato in una pentola grande e servito come ottima alternativa ai drink classici.

Gli ingredienti ricordano molto da vicino la sangria dalla quale il vin brulè o mulled wine differisce proprio per il fatto che è caldo. Semplicissimo da preparare, è secondo me un ottimo modo per riscaldarsi e bere qualcosa di diverso.

Cosa serve per una pentola grande
1 litro e mezzo di vino rosso
3 stecche di cannella
150 grammi di zucchero
10 chiodi di garofano
2 arance
1 limone
1 mela
1 pizzico di noce moscata.

Come si prepara il vin brulè
1.
Lavare arance e limone e togliere la buccia lasciando la parte bianca che darà sapore al vino caldo. Tagliare la mela a fettine sottili senza togliere la buccia.
2. Versare il vino in una pentola alta, aggiungere cannella, zucchero, chiodi di garofano, mela e le scorze di arance e limone.
3. Mescolare il composto, aggiungere la noce moscata e mettere il vino sul fuoco mescolandolo di continuo fin quando non inizia a bollire. Lasciarlo bollire per 5 minuti circa.
4. Filtrare il vino e versarlo nelle tazze. Servire caldissimo con l’aggiunta o meno delle spezie e della frutta.

Tempo di preparazione: 40 minuti circa

Risultato: dolce ma non troppo, questo vin brulé si sposa benissimo con tutti i dolci della tradizione natalizia italiana e non.

Variante: potete aromatizzare con mirtilli secchi per un sapore ancora più particolare.

Consiglio: di solito non resta ma nel caso in cui restasse potete riscaldarlo velocemente a fiamma bassa senza aggiungere nulla ma mescolando di continuo.