Gnocchi di ricotta, la ricetta da preparare in 15 minuti

Gnocchi di ricotta ricetta

Se come me amate gli gnocchi, probabilmente come me amate sperimentare e provare nuove ricette; una delle ricette più interessanti e allo stesso tempo semplice e davvero saporita è quella degli gnocchi di ricotta.

Non sono altro che gnocchi classici all’interno del cui impasto viene aggiunta la ricotta in modo tale da risultare più morbidi, più cremosi e più saporiti rispetto a quelli con la patata e a quelli preparati solo con acqua e farina.

Anche in questo caso c’è chi aggiunge anche le uova e chi no; io non le aggiungo perché preferisco che gli gnocchi siano più leggeri e che si senta davvero la ricotta specie se accompagnati da un condimento poco invadente come per dire il pomodoro fresco o il burro e la salvia.

Cosa serve per 4 porzioni
500 grammi di ricotta di pecora scolata
100 grammi di parmigiano grattato
200 grammi di farina (più altra eventuale al bisogno) [per i celiaci usare farina apposita]
1 cucchiaino di noce moscata grattata
sale al bisogno

Come si fa
1. Sistemare la ricotta in una terrina, lavorarla con una forchetta quindi aggiungere il parmigiano grattato, la farina, la noce moscata e il sale.
2. Impastare il tutto e se l’impasto risulta troppo liquido aggiungere altra farina al bisogno. Formare una palla, adagiarla su un piano infarinato e ricavare tanti bastoncini. Da questi ricavare degli gnocchi della lunghezza variabile e sistemarli su un piano infarinato per evitare che si secchino.
3. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli subito quando iniziano a salire in superficie. Condirli a piacere eventualmente ripassandoli in padella.

Tempo di preparazione: 15 minuti

Risultato: semplici, essenziali, dal sapore delicato ma particolare. Gnocchi adatti a tutti, grandi e piccoli.

Variante: potete usare le uova per fare in modo che l’impasto sia più lavorabile. Oppure aromatizzare gli gnocchi a vostro piacere usando verdure, aromi, spezie.

Consiglio: esattamente come con gli gnocchi tradizionali potete prepararli e congelarli mettendoli a surgelare uno separato dall’altro per evitare che si attacchino. Potete anche cuocerli e congelarli già cotti anche se ha poco senso.