La ricetta delle kofte turche, polpette speziate di agnello

Kofte turche ricetta

Da amante della carne, le polpette sono uno dei piatti unici che preferisco in assoluto: mi piacciono quelle al forno, quelle al limone, quelle al sugo alla romana e anche le kofte turche, le polpette speziate la cui ricetta è molto più difficile da spiegare che da preparare.

Le kofte si preparano usando carne di agnello e nonostante io non ami l’agnello queste riesco a mangiarle senza problemi perché le tante spezie ne coprono il sapore forte e anzi danno al piatto, e alla carne che lo compone, tutto un altro sapore che racconta subito di mondi lontani e affascinanti.

La particolarità delle kofte è che vengono servite con yogurt greco o tzatziki per stemperarne il sapore ma chiaramente il nostro gusto italiano ci permette di servirle agevolmente con dell’insalata di pomodori senza sentire nessun senso di colpa! 🙂

Si dice esistano oltre 300 diverse ricette per preparare le kofte e le differenze, pur essendo in alcuni casi sottili, si sentono specialmente per quel che riguarda i metodi di cottura e l’accompagnamento che fa la differenza: in alcune regioni della Turchia, per esempio, si servono con sugo e patate mentre in altri si cuociono dentro il forno e in altri ancora vengono passate nella farina e poi fritte.

Questa è la ricetta base delle kofte turche, vi assicuro che vale la pena di provarla anche se non amate l’agnello! 🙂 Come potete vedere non ci sono uova né pangrattato per cui sono adatte anche a chi ha problemi di intolleranze e allergie.

Cosa serve per 4 persone
500 grammi di macinato di agnello
2 cucchiaini di cumino in polvere
2 cucchiaini di timo
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1/2 buccia di limone grattata
sale
pepe nero

Come si fa
1. Scaldare una piastra antiaderente (senza olio) oppure la griglia del barbecue. Mescolare tutti gli ingredienti insieme salando e pepando a piacere.
2. Formare 8 palline di impasto dando loro una forma abbastanza ovale e disporre ogni kofta su un bastoncino da spiedini.
3. Adagiare le kofte sulla piastra e lasciar cuocere per 6-7 minuti girando occasionalmente fino a doratura completa da entrambi i lati. Togliere dalla piastra e servire con tzatziki o altra salsa a piacere.

Tempo di preparazione: 15 minuti

Risultato: piccantine, speziate e profumatissime, le kofte risolvono una cena senza problemi e se accompagnate da salsa fresca sono un ottimo modo per servire carne diversa e appetitosa.

Variante: potete friggere le kofte passandole in poca farina e poi immergendole in olio bollente ma la versione originale non prevede frittura che elimina la peculiarità delle kofte.

Consiglio: se avanzano, una volta cotte, vanno mangiate entro 24 ore riscaldate in forno oppure infilate dentro un panino o una pita. Possono essere congelate ma solo se non sono state cotte.