Pollo al curry indiano, la ricetta facile e deliziosa da Goa

pollo curry goa

Vi pare che in una specie di blog di cucina non si inserisca la ricetta del pollo al curry? Naaa, sembra quasi peccato soprattutto perchè, nonostante esista una ricetta originale per preparare questo piatto, ognuno lo prepara come vuole in base ai suoi gusti e ai sapori che vuole far emergere ma tutti concordano su una cosa: è buonissimo! :D. Io preparo il pollo al curry tipico di Goa, una regione situata sulla costa ovest dell’India che è peraltro conosciutissima per un mare spettacolare e pochissimi turisti,ma ovviamente lo semplifico parecchio rispetto all’originale.

La particolarità di questo pollo al curry è in primis di essere più liquido e poi di utilizzare molte più spezie rispetto al normale abbinandole al latte di cocco che conferisce un sapore particolarissimo e delicatissimo.

Cosa serve per 4 scodelline

Per il curry
4 petti di pollo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva (Gustisol nel mio caso)
1 cucchiaio di granelli di senape
1 cipolla
3 spicchi di aglio
400 ml di latte di cocco

Per la marinatura
1 cucchiaino di paprika
1/2 cucchiaio di curcuma
1/2 cucchiaio di coriandolo tritato
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere
1 cucchiaino di succo di limone
1/2 cucchiaino di sale
75 ml di acqua

Come si fa
1. Preparare la marinata miscelando in una ciotola tutte le spezie e aggiungendo acqua a filo mescolando di continuo per evitare che si formino grumi e fino a quando non si forma una specie di pasta. Aggiungere il petto di pollo tagliato a dadi abbastanza alti e lasciar marinare per un tempo variabile (dipende da quanta disponibilità si ha) tra i 10 e i 30 minuti.
2. Scaldare l’olio in una padella a fuoco medio quindi aggiungere i semi di mostarda e, una volta che iniziano a scoppiettare, aggiungere anche la cipolla sminuzzata e gli spicchi di aglio tagliati. Cuocere questo mix per 5 minuti scarsi.
3. Aggiungere il pollo e la marinatura nella padella e lasciar cuocere sempre a fuoco medio per 8 minuti quindi versare tutto il latte di cocco, alzare la fiamma e lasciar cuocere per 10 minuti o fino a quando la salsa non inizia a restringersi rimanendo comunque abbastanza liquida. Si serve caldo con riso bollito o pane pita (o meglio ancora con Naan) e con l’aggiunta di prezzemolo e cipollotto a crudo.

Tempo di preparazione: 1 ora scarsa

Risultato: il pollo si ammorbidisce completamente grazie al latte di cocco che, combinato con le spezie, rende questo curry davvero saporitissimo e particolare.

Variante: chi non ama troppo le spezie può ridurne l’utilizzo o eliminare quelle più forti ma sempre facendo attenzione perchè si rischia che il sapore del latte di cocco sia troppo forte e rende il curry troppo dolce.

Variante 2: per addolcire il sapore delle spezie si possono aggiungere un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro che aiutano ad armonizzare il tutto.

Consiglio: ormai le spezie si trovano in tutti i supermercati ben forniti e anche i granelli di senape nonostante non siano tra le cose più utilizzate in cucina. Se non riuscite a trovarli provate in erboristeria oppure, se abitate in una città di medie-grandi dimensioni, nei negozi di cibo etnico dove solitamente non mancano mai. Stessa cosa per il latte di cocco che, venduto solitamente in lattine, si trova nei grandi supermercati o nei negozi etnici.