Plum cake zucca e frutta secca, ricetta senza latte e senza uova

Plum cake zucca e frutta secca

Non amo moltissimo la frutta secca: dire che la detesto è troppo ma quando mi presentano dolci a base di uvette, canditi e similari, ecco, mi ritraggo e faccio finta di non avere fame. Però quando capita di invitare qualcuno a casa a pranzo sfodero con una certa nonchalance un plum cake alla frutta secca e zucca che sembra uscita chissà da quale manuale e che piace sempre nonostante per me sia un mistero. E’ un plum cake adatto anche agli intolleranti perchè non contiene nè latte nè uovo.

Cosa serve per 8 porzioni
350 grammi di frutta secca mista (prugne, albicocche, pesche, uvetta)
480 ml di tè classico caldo
125 grammi di zucchero
125 grammi di burro
150 ml di acqua
190 grammi di farina
150 grammi di zucca
1 cucchiaio di spezie miste (cannella, cardamomo, coriandolo, noce moscata, chiodi di garofano)

Come si fa
1. Versare la frutta secca in una ciotola contenente il tè caldo e lasciarla a bagno per una notte. Nel frattempo tagliare la zucca a dadini e metterla in forno a 2oo° per circa 30 minuti in modo che si cuocia e, una volta pronta, frullarla per ridurla in poltiglia.
2. Riscaldare il forno a 170° e imburrare una teglia da plumcake della grandezza di circa 185x115x88mm.
3.Togliere la frutta secca dal liquido e strizzarla per bene quindi versarla in una pentola capiente insieme allo zucchero, al burro e all’acqua. Portare ad ebollizione a fuoco medio-alto quindi abbassare la fiamma e lasciar cuocere per altri 20 minuti. Rimuovere la pentola dal fuoco e far raffreddare il contenuto.
4. Una volta freddo, aggiungere al composto la farina e le spezie miste quindi, dopo aver mescolato, aggiungere anche la zucca e mescolare per bene per far amalgamare il tutto.
5. Versare l’impasto nello stampo e lasciar cuocere per 90 minuti a 170° (prova stecchino, come sempre). Nel caso in cui la superficie esterna si colori troppo velocemente, coprirla con della carta in alluminio per evitare che all’interno resti cruda.
6. Una volta pronta, lasciar intiepidire per 20 minuti nella teglia quindi trasferire la torta su una gratella e farla raffreddare del tutto.

Tempo di preparazione: 24 h ammollo frutta + 2 h preparazione e cottura

Risultato: i sapori si mescolano ma è possibile riconoscerli singolarmente. La frutta ammorbidita nel tè assume un sapore davvero interessante e caratteristico, molto più peculiare di quella bagnata nell’acqua.

Variante: potete aggiungere praticamente di tutto a questo plumcake per arricchirlo. Gocce di cioccolato, aroma di arancia o millefiori, frutta fresca da aggiungere alla fine.

Consiglio: nonostante la frutta sia bagnata, il plumcake tende a seccarsi di brutto e facilmente specialmente in superficie. Vi consiglio di conservarlo avvolto in un panno di cotone in modo che resti umido e non si indurisca troppo. Per quel che riguarda la scelta della zucca, prendete quella gialla perchè oltre ad essere più ricca di polpa è anche più dolce delle altre ed è adatta per il “macero”.