I piselli alla romana, un contorno semplice e delizioso

Quelli nella foto sono da sempre uno dei miei cavalli di battaglia a tavola e da sempre si tramandano nella mia famiglia come una reliquia: sono una specie di piatto che ti fa stare bene, su cui sai di poter contare sempre, che si accompagna a tutto e che se resta si puo’ anche riciclare. Magari non lo sapete o magari li conoscete comunque si tratta di piselli alla romana. Onestamente non so se la ricetta sia propriamente romana o solo romana ma di certo so che a Roma e provincia si tratta di un piatto tradizionale che accompagna la carne e che in passato era anche ottimo per quelli che lavoravano fuori e si portavano quella che oggi chiamiamo la schiscetta. Teoricamente sarebbe un piatto primaverile ma in realtà si prepara tutto l’anno. E se conoscete seppie e piselli alla romana sappiate che non stiamo parlando della stessa cosa anche se ci avviciniamo nonostante questi piselli siano molto ma molto più semplici e adatti anche se non si ha voglia di cucinare! 😀

Non serve nessun tipo di abilità per preparare i piselli alla romana, nessun tipo di prodotto speciale (tranne evitare di usare i piselli nel barattolo!), niente di niente se non un pochino di pazienza che viene ripagata da due cose: prima di tutto la bontà di questi pisellini e poi il fatto che se avanzano si possono tranquillamente mangiare allo stesso modo, anche freddi, o riciclare per la pasta.

Il loro sapore è così intenso e i vari ingredienti si sposano così bene che secondo me vi innamorerete di questa ricetta così come ho fatto io che sono un’amante letteralmente senza alcuna via di scampo dei piselli alla romana al punto di poterne mangiare un’intera insalatiera senza sentirmi in colpa!

Cosa serve per 4 persone
500 grammi di piselli surgelati (o freschi se ne avete!)
1/2 cipolla bianca
burro
1 tazza di brodo di carne
acqua calda al bisogno
100 grammi di prosciutto crudo a dadini
sale

Come si fa
1. Sminuzzare la cipolla e metterla a rosolare nel burro quindi una volta che inizia a diventare trasparente unite i piselli surgelati o freschi e sgusciati.
2. Lasciar insaporire i piselli per un paio di minuti mescolando continuamente quindi aggiungere la tazza di brodo e acqua calda in quantità da coprire tutti i piselli e lasciar cuocere per 20 minuti.
3. Una volta che l’acqua si è ristretta aggiungere il crudo tagliato a dadini e lasciar cuocere per qualche minuto. Servire tiepidi o caldi.

Tempo di preparazione: 30 minuti circa

Risultato: io li adoro, ne mangio a chilate, da soli, con il pane, se avanzano ci condisco la pasta. Tutto!!!!!!!!

Variante: potete far rosolare anche il prosciutto nel burro insieme alla cipolla in modo da ottenere dei piselli ancora più saporiti e, allo stesso tempo, più grassi.

Consiglio: io preferisco usare i pisellini primavera congelati perché sono più semplici da gestire ma chiaramente usando i pisellini freschi si riduce il tempo di cottura. Se vi avanzano potete mangiarli nel giro di un paio di giorni senza metterli in frigorifero e riscaldandoli con poca acqua calda.

(Photo by Giuseppe Milo)