La ricetta della piadina senza strutto

piadina ricetta

Fuori è freddo, la voglia di mettersi ai fornelli è poca, la voglia di mangiare neanche tanta e allora ve la dico io la soluzione: una piadina ripiena. Ok, posto che la piadina la compriamo già preparata e solo da farcire e scaldare, se proprio vogliamo impiegare del tempo possiamo pure prepararcela a casa con una ricetta tradizionale e, soprattutto, semplice e senza strutto.

La piadina infatti si prepara tradizionalmente con lo strutto che in primis non è semplice da trovare e poi, soprattutto, è davvero pesante per cui io lo sostituisco con l’olio extravergine di oliva e per ammorbidire l’impasto uso latte invece di acqua. Non uso neanche lievito ma faccio lievitare con il bicarbonato in modo da ottenere una piadina ancora più leggera del normale.

Cosa serve per 6 piadine grandi
400 grammi di farina
2 grammi di bicarbonato
1 cucchiaino di sale fino
5 cucchiai di olio extavergine d’oliva
200 ml di latte caldo (filtrato e che non contenga tracce di panna)

Come si fa
1. Mescolare la farina, il bicarbonato e il sale quindi aggiungere l’olio a filo continuando a mescolare fin quando tutti gli ingredienti non risultano ben mescolati.
2. Aggiungere anche il latte caldo mescolando il tutto con le mani e con una forchetta in modo da eliminare qualsiasi grumo. Impastare per bene fino ad ottenere una palla di impasto, coprire con della pellicola e mettere a riposare per 30 minuti.
3. Riprendere l’impasto, lavorarlo velocemente e ricavare sei palle dello stesso peso. Usando un matterello stendere ogni palla ad un’altezza di 3-4 cm ricavandone sei dischi da 23-25 cm mm l’uno. Per dare la forma ai dischi aiutarsi con il coperchio di una padella ritagliandone i bordi seguendo il profilo.
4. Scaldare una padella antiaderente e, una volta bollente, adagiare una piadina per volta e lasciar cuocere per un paio di minuti su ogni lato fin quando non si formano delle bolle in superficie da appiattire con una forchetta. Togliere le piadine dalla padella, farcirle e servirle.

Tempo di preparazione: 45 minuti

Risultato: semplici, croccantine in superficie ma morbide dentro, queste piadine sono leggere e davvero ottime sia farcite che mangiate da sole.

Variante: potete insaporire l’impasto delle piadine con aromi a piacere in base ai vostri gusti.

Consiglio: potete congelare le piadine una volta impastate lasciandole direttamente nella carta pellicola. Basterà poi tirare fuori le singole palle di impasto, farle scongelare a temperatura ambiente e seguire lo stesso procedimento di cui sopra.