Pettole pugliesi dolci, la ricetta

pettole dolci

Le pettole pugliesi sono una di quelle ricette classiche della tradizione italiana da non farsi mancare nel periodo di Natale.

Le pettole sono delle frittelle che si preparano sotto Natale e che in alcuni casi si mangiano la vigilia di Natale, proprio come le zeppole calabresi, in versione salata e anche in versione dolce; le pettole pugliesi esattamente come le zeppole e le frittelle di San Martino appartengono alla categoria delle ricette tradizionali per cui ogni famiglia ha la sua.

Per preparare la versione salata basta prendere l’impasto e prima di friggerlo inserire all’interno dei pezzettini di formaggio, delle acciughe, della verdura lessata e lavorare con i due cucchiai per ottenere una palla.

Le pettole come tutti i fritti vanno preparate e mangiate e, come per ogni ricetta tradizionale, ne esistono varianti diverse in base alla zona dove vengono preparate. Nel Salento si chiamano pittule, nel foggiano pettele, nel brindisino pettuli e nel tarantino pèttele.

Ingredienti per 20 pettole

  • 1/2 kg. di farina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • Acqua tiepida
  • Olio extravergine di oliva
  • Zucchero/miele

Procedimento

  1. Mescolare la farina, il lievito di birra e il sale in modo da farli amalgamare quindi aggiungere dell’acqua tiepida fino ad ottenere una pastella abbastanza morbida e soprattutto elastica.
  2. Lasciar lievitare per 1 ora mezza al coperto.
  3. Una volta trascorso il tempo di lievitazione riprendere l’impasto e scaldare l’olio quindi con un cucchiai bagnato e aiutandosi con le mani sempre bagnate formare delle palline e friggere.
  4. Scolare, passare nel miele o nello zucchero e servire.

Tempo di preparazione: 2 ore