Penne all’arrabbiata, ricetta classica e originale romana

Penne all'arrabbiata ricetta

Penne all’arrabbiata, la quintessenza della bontà e della semplicità, una di quelle ricette che si preparano di solito quando si va di corsa ma che rappresentano anche il massimo della convivialità.

Il nome nasce proprio dalla peculiarità di questa ricetta: è infatti presente talmente tanto peperoncino che dopo il primo boccone il viso diventa rosso. Nonostante la si possa preparare con tutti i formati di pasta, sono le penne ad essere le tradizionali: penne rigate, che assorbono il sugo e permettono alla ricetta di dare il massimo.

A differenza di carbonara e amatriciana, l’arrabbiata non ha una tradizione forte alle spalle e le sue origini sono sconosciute; si pensa però siano nate per utilizzare ingredienti sempre presenti nelle case dei romani, ovvero peperoncino e pomodoro, come semplificazione dell’amatriciana vera e propria. E’ certo però che l’unico formaggio ammesso è il pecorino e mai il parmigiano: infatti il parmigiano snaturerebbe il sapore finale delle penne, addolcendole, mentre il pecorino ne acuisce la piccantezza.

Non è inoltre ammesso l’uso di cipolla, nonostante molti la soffriggono insieme all’aglio: la cipolla tende a “sporcare” il sapore del soffritto e rende il piatto pesante e difficile da digerire, per cui va evitata assolutamente.

In Calabria esiste una variante di queste penne all’arrabbiata che si prepara aggiungendo al sugo anche acciughe, olive verdi e nere, tonno e capperi; non è una pasta all’arrabbiata ma spesso è considerata tale, vista la presenza di abbondante peperoncino fresco.

Passiamo ora alla ricetta originale romana delle penne all’arrabbiata, da provare assolutamente per godere al massimo del suo sapore!

Ingredienti per 4 persone

  • 400 grammi di penne/pennette rigate
  • 400 grammi di pelati
  • 80 grammi di pecorino romano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 peperoncini freschi
  • prezzemolo
  • sale
  • olio extravergine di oliva

[/jumbotron]

Procedimento

  1. Tagliare l’aglio a pezzettini e soffriggerlo in una padella larga insieme al peperoncino tagliato. Aggiungere i pelati tagliati a pezzi, aggiustare di sale e lasciar cuocere per circa 15 minuti senza coperchio.
  2. Lessare la pasta e scolarla al dente quindi versarla nella padella con il sugo lasciando sul fuoco per qualche minuto.
  3. Impiattare e servire aggiungendo prezzemolo fresco tagliato alla buona e pecorino romano a pioggia. Aggiungere una foglia di basilico come decorazione.

Tempo di preparazione: 20 minuti

penne arrabbiata