Panino alla caprese, la ricetta perfetta per l’estate

panino caprese grigliato

Anche se molti di noi, sottoscritta compresa, sono tornati al lavoro molti sono ancora in ferie e quindi, sia che siate già a casa sia che siate ancora in vacanza, non c’è niente di meglio che continuare con il mood estivo e continuare a preparare piatti veloci, sfiziosi, leggeri e soprattutto freschi. Se non credete alla putenza dei panini siete fuori di testa, specie se parliamo di questo panino caprese, una ricetta semplice e rivisitata per un sapore ancora migliore.

Caprese perché ci sono mozzarella e pomodoro, rivisitato perché, non storcete il naso, c’è il pesto: l’accoppiata, che ci crediate o meno, è vincente e sono certa che assaggiandolo vi ricrederete presto perché seriamente non si tratta di un’aberrazione.

C’è anche un pochino di aceto balsamico, tanto per stimolare ancora di più i sensi e raccontare l’Italia a tavola con cose genuine, semplici e golosissime.

Cosa serve per 4 panini grandi
4 schiacciate
olio d’oliva
2 cucchiai di pesto genovese (meglio se fatto in casa)
250 grammi di mozzarella tagliata a fette
1 pomodoro tagliato a fette
1 cucchiaio di aceto balsamico
basilico fresco
sale
pepe

Come si fa
1. Aprire le schiacciate a metà, spennellare dell’olio su ciascuna delle due metà internamente. Spalmare il pesto sulle quattro metà delle schiacciate.
2. Aggiungere la mozzarella, il pomodoro e condire con sale e pepe a piacere. Aggiungere l’aceto balsamico facendo attenzione a spargerlo per bene senza farlo colare. Completare con le foglie di basilico fresco.
3. Scaldare i panini per 5 minuti su una piastra apposita oppure in forno caldissimo premendoli in modo da schiacciarli leggermente. Servire caldi.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Risultato: semplice, veloce, sbrigativo e per niente scontato, questo panino caprese racchiude i nostri sapori mediterranei e rivisita un piatto che piace a tutti.

Variante: se siete temerari mescolate il pesto con un pochino di yogurt bianco senza zucchero. Solo se siete temerari.

Consiglio: io uso le schiacciate ma potete usare anche delle baguette o dei panini all’olio evitando, in questo ultimo caso, di spennellare l’interno con l’olio altrimenti il risultato finale è troppo pesante.