Panino BLT rivisitato per l’estate con avocado e pancetta

IL panino per eccellenza che si mangia in Inghilterra, Irlanda e Stati Uniti prende il nome di BLT, diminutivo semplice e molto poco intelligente di Bacon-Lettuce-Tomato: è il panino classico, quello che si ordina sia al pub che in paninoteca e che cambia sapore solo e soltanto in relazione alla qualità degli ingredienti. Non è un panino estivo ma è un panino ricco che si mangia accompagnato da una bella birra fresca e che si puo’ adattare e rendere adatto all’estate modificandolo un pochino come ho fatto io. Questa è la mia ricetta del BLT rivisitato per l’estate.

Il classico BLT contiene oltre ai tre ingredienti che ne determinano il nome anche un ammontare non identificato di maionese e del pane morbido, pancarrè in pratica, bianco o nero; si usava mangiarlo accompagnandolo al tè delle 5 ma oggi si mangia più quando si beve o si è al pub che in altre situazioni.

La mia versione estiva contiene avocado che ne spegne leggermente il sapore forte e lo alleggerisce anche se nella sostanza le calorie e il grasso restano gli stessi: è veloce, pratico, sbrigativo e ottimo mangiato caldo o anche tiepido.

Cosa serve per 4 BLT
8 fette di pancetta tesa
8 fette di pane
4 cucchiai di maionese
1 avocado
2 pomodori
lattuga

Come si fa
1. Aprire l’avocado, prelevare la polpa e schiacciarla con una forchetta. Tagliare in quattro parti i pomodori.
2. Grigliare la pancetta al forno quindi metterla ad asciugare su un foglio di carta da cucina.
3. Tostare il pane sotto il grill o nel forno quindi una volta pronto spalmare la maionese su quattro fette e adagiare sulle stesse la pancetta, il pomodoro, l’avocado e la lattuga. Richiudere con la seconda fetta e servire.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Risultato: semplicissimo, velocissimo e secondo me gustosissimo perché l’avocado come detto sopra spegne il sapore forte della pancetta e rende questo BLT più leggero per quel che riguada il gusto.

Variante: questa è già una variante del classico ma volendo la maionese puo’ essere mescolata con poco limone per un gusto ancora più estivo.

Consiglio: preparato e mangiato caldo e croccante è l’ideale ma se lo si mangia dopo averlo preparato è bene non riporlo nella carta o nella pellicola ma solo dentro un foglio di alluminio anche se il risultato non è chiaramente come quando lo si mangia appena preparato.