Panettone fatto in casa facile e veloce per tutti

Ricetta panettone fatto in casa

Pensare al panettone fatto in casa è sempre complicato: tante lievitazioni, tante ore in forno, tanta tanta lavorazione e alla fine si arriva con la voglia quasi sotto i piedi di assaggiarlo. La soluzione? Questo panettone fatto in casa veloce e soprattutto facile facile da fare a casa in meno di 1 ora di cottura e molto meno ore di lievitazione rispetto al classico.

Magia? No, semplicemente un lievitato molto molto soffice che parte da questo panettone che ho preparato qualche anno fa e che è ancora oggi uno tra i miei preferiti e lo rielabora usando una farina diversa, più forte, che conferisce quella struttura tale da “reggere” il peso della poca lievitazione. Alla farina si aggiunge il lievito fresco e si tolgono latte e rhum per un sapore più classico e tradizionale.

Non è un panettone classico e le differenze si vedono ma tirando le somme è un lievitato che, specie in questo periodo quando siamo tutti presi da millemila cose, torna utile, è bello a vedersi ed è anche ottimo.

Se cerchi degli stampi appositi per panettone, ti consiglio i seguenti che utilizzo anche io: prediligo quelli in carta quando voglio regalare o tagliare il panettone direttamente nella sua forma ma a casa ho anche quelli in acciaio che uso anche per altre preparazioni, per esempio la pizza cresciuta di Pasqua:

Ingredienti per un panettone da circa 1 Kg

  • 400 grammi di farina manitoba
  • 100 grammi di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 150 ml di acqua
  • 100 grammi di burro
  • un pizzico di sale
  • 15 grammi di lievito di birra
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • Buccia grattata di 1 limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 100 grammi di uvetta
  • 60 grammi di canditi
  • Burro al bisogno

Procedimento

  1. Versare la farina, il lievito sbriciolato, lo zucchero, il burro morbido a tocchetti, le uova, il tuorlo, la buccia grattata del limone, l’estratto di vaniglia e 80ml di acqua. Impastare a mano o con l’impastatrice a velocità bassa quindi, continuando ad impastare, aggiungere l’acqua restante a filo e il sale.
  2. Continuare ad impastare fin quando gli ingredienti non saranno amalgamati e l’impasto non sarà abbastanza elastico ricordando di staccare l’impasto dal gancio (se lo si sta lavorando con l’impastatrice) per sbatterlo velocemente con le mani su un piano di lavoro prima di ricominciare ad impastarlo manualmente in modo da dare alla pasta la forza necessaria per lievitare.
  3. Aggiungere l’uvetta e i canditi continuando ad impastare fin quando entrambi gli ingredienti saranno stati inglobati. Spostare l’impasto dentro una ciotola e, con le mani imburrate, dargli una forma arrotondata e lasciarlo lievitare per 2 ore, coperto da un telo di cotone e vicino ad una fonte di calore a bassa intensità (per esempio si può accendere il forno poi lo si può spegnere e mettere l’impasto a lievitare nelle vicinanze).
  4. Passate le 2 ore, premere con le mani sull’impasto, sgonfiarlo e trasferire l’impasto, dopo averlo di nuovo arrotondato, dentro uno stampo abbastanza alto da 700/750 grammi imburrato (quelli da panettone sono l’ideale). Lasciar lievitare fino a quando l’impasto non arriverà a circa 2 dita dal bordo.
  5. Riprendere il panettone, praticare sulla sua superficie un’incisione ad X con un coltello affilato e adagiare in prossimità dell’incisione del burro ammorbidito a pezzetti. Cuocere per 15 minuti in forno già caldo a 200° e per altri 15 minuti a 190° quindi sistemare una ciotola piena di acqua sulla base inferiore del forno in modo da aumentare il livello di umidità e ottenere una superficie brillante. Cuocere per altri 30 minuti a 180° coprendo eventualmente la superficie con dell’alluminio se è troppo colorita.
  6. Sfornare il panettone, lasciarlo raffreddare, spolverarlo con zucchero a velo e servire.

panettone fatto in casa procedimento

Tempo di preparazione: 3 ore


panettone fatto in casa

Risultato: un lievitato saporito, “bolloso” e morbido. Un panettone semplice da fare a casa per sentirsi dei veri pasticceri.

Variante: puoi aggiungere gocce di cioccolato all’impasto al posto di uvetta e canditi rispettando le stesse quantità oppure mandorle in scaglie, aumentando le quantità fino a 200 grammi totali altrimenti non si sentiranno.

Consiglio: la durata di questo panettone è di massimo 2 giorni, avendo l’accortezza di tenerlo dentro un sacchetto in modo che non venga troppo a contatto con l’aria che lo secca. E’ possibile congelarlo e scongelarlo al bisogno, in caso si abbia voglia o necessità di una fetta di panettone e in casa non ce ne sia.

ricette tradizionali natale