Lo squaglio di cioccolato per la colazione di Pasqua a Roma

squaglio roma pasqua

Quella di oggi è una ricetta-non ricetta e anzi diciamo che è piuttosto una tradizione tutta romana per Pasqua, lo squaglio anche conosciuto come tazza di cioccolata calda! 🙂 Ve lo propongo perchè fa parte della colazione tipica di Pasqua insieme a uova sode, salame corallina, pizza cresciuta di Pasqua e, per i più audaci, coratella con i carciofi.

Peraltro, noterete, non si prepara con il latte ma con l’acqua e questo perchè si deve restare leggeri giustappunto per fare spazio a tutto il resto dei cibi che passano sulla tavola dei veri tradizionalisti rigorosamente prima delle 12 quando per usanza si inizia a cucinare in modo da portare tutto a tavola per le 13.30 al massimo.

Un pochino mi vergogno a darvi la ricetta ma facciamo finta che la sto appuntando per me stessa così mi sento meno in colpa!

Cosa serve per una tazza di squaglio
Cioccolato dell’uovo
acqua bollente
zucchero

Come si fa
1. Mettere a bollire l’acqua quindi versarla nella tazza dove è stato versato il cioccolato spezzato ed eventualmente ridotto in polvere mescolando fin quando non si crea una bevanda densa al punto giusto. Zuccherare a piacere e bere.

Ehm, è tutto! 🙂

L’unica variante che mi viene in mente è legata alla sostituzione dell’acqua con il latte e all’utilizzo del cacao amaro in polvere al posto della cioccolata dell’uovo di Pasqua.