La ricetta per preparare gli gnocchi all’acqua

gnocchi acqua

Gli gnocchi all’acqua sono la variante degli gnocchi classici, quelli che si impastano con o senza patate. La loro origine è sconosciuta ma di sicuro si tratta di una variante interessante da provare se avete voglia di gnocchi e magari a casa non avete le patate.

Unica accortezza: utilizzate una pentola molto alta e capiente altrimenti rischiate di combinare guai in cucina.

Gnocchi all’acqua: ingredienti per 4 porzioni abbondanti

700 grammi di farina
700 ml di acqua,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
due cucchiaini di sale

Gnocchi all’acqua: ricetta

  1. Mettere a bollire l’acqua con il sale e l’olio quindi una volta arrivata a bollore toglierla dal fuoco e versare, a pioggia, tutta la farina mescolando velocemente con un cucchiaio di legno.
  2. Rimettere sul fuoco fino a quando non si forma una palla di impasto. Trasferisci l’impasto su un piano di lavoro per farlo raffreddare leggermente quindi lavorarlo velocemente per compattarlo.
  3. Ricavare dall’impasto tanti cordoncini di pasta da cui ricavare, a loro volta, degli gnocchi da rigare con il rigagnocchi o con una forchetta.
  4. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata scolandoli quando salgono a galla. Condirli con un sugo semplice di pomodoro o con pesto.

Tempo di preparazione: 40 minuti

gnocchi acqua

Risultato: semplici, corposi, saporiti questi gnocchi non sono di certo leggeri ma sicuramente appetitosi e la velocità li rende appetibili da preparare anche all’ultimo momento.

Variante: per aromatizzare gli gnocchi potete aggiungere spezie o verdure all’impasto prima di tagliare gli gnocchi.

Consiglio: vanno preparati al momento ma se avanzano una volta conditi possono essere riscaldati e mangiati per i successivi due giorni.

(Foto di Giuseppe Milo)