La ricetta della torta margherita come quella di una volta

Torta margherita

Torta margherita, una ricetta della nostra tradizione che tutti almeno una volta abbiamo mangiato. Molto simile al classico ciambellone da cui si differenzia per gli aromi usati, la torta margherita è il classico esempio di dolce tradizionale che non stanca mai e che si presta a tantissime varianti.

Attenzione a non confonderla con il Pan di Spagna: se infatti questo non contiene nessun grasso aggiunto, al contrario la torta margherita contiene burro, lievito e latte. Dunque se il Pan di Spagna va montato moltissimo perché le uova vanno fatte crescere, la torta margherita va sbattuta come tutte le torte incorporando aria senza eccedere.

La ricetta della torta margherita è semplicissima, è una di quelle ricette che prepari in poco tempo e che resiste per qualche giorno; adatta per la colazione o per la merenda, è ottima mangiata da sola o anche aperta a metà e riempita di marmellata o cioccolata. Insomma, è un evergreen che tutti devono provare almeno una volta nella vita.

In linea di principio la torta margherita dovrebbe essere molto dolce ma nella mia ricetta diminuisco le dosi di zucchero perché mi piace farcire la torta con creme di vario tipo ma se vuoi preparare la classica che è molto dolce puoi aggiungere più zucchero ridosando di conseguenza gli ingredienti.

Conservala in una tortiera chiusa oppure coprila con un sacchetto di plastica in modo che non si indurisca; va consumata entro 3 giorni al massimo.

Ingredienti per una torta da 22 cm

  • 80 grammi di burro
  • 130 grammi di zucchero
  • 1 buccia di limone grattugiata
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 150 grammi di farina 00
  • 120 grammi di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 75 ml di latte
  • 1 stecca di vaniglia

Procedimento

  1. Far scaldare il latte con la stecca di vaniglia (senza portarlo vicino al punto di bollore) quindi farlo raffreddare del tutto.
  2. Sbattere zucchero e burro per ottenere un composto cremoso, aggiungere la buccia del limone grattata e, sbattendo continuamente, aggiungere il sale e un uovo alla volta.
  3. Aggiungere farina, lievito per dolci e fecola facendo in modo di evitare la formazione di grumi.
  4. Togliere la stecca di vaniglia dal latte e versare il latte dentro il composto lavorando tutto con lo sbattitore.
  5. Imburrare la teglia rotonda, versare l’impasto e cuocere a 180° per 45 minuti. Una volta cotta aprire il forno, lasciar raffreddare la torta all’interno quindi sfornarla e cospargerla di zucchero a velo prima di servirla.

Tempo di preparazione: 1 ora