La ricetta del Golden Milk, il latte dorato che fa bene

Ricetta Golden Milk

Golden Milk: una miscela che fa bene ma che, almeno all’inizio, mette davvero alla prova il nostro corpo e il nostro stomaco.
Si tratta di un mix di latte e curcuma che, stando alla medicina olistica, ha proprietà benefiche per l’organismo sfruttando in pieno quelle della curcuma di cui vi ho parlato qua. Per le donne il golden milk è utile se si soffre di dolori mestruali oppure di dolori articolari ma per via delle sue proprietà antibatteriche e disinfettanti è buono anche in caso di tosse e mal di gola.

Se vi state chiedendo come può una preparazione del genere andare d’accordo con l’utilizzo di latte vaccino vi dico subito che non si usa latte classico ma latte vegetale con una preferenza per quello di soia; preparato con il latte di riso è più digeribile per via della dolcezza naturale di questo latte.

Esistono due scuole di pensiero per preparare il golden milk: chi aggiunge solo della curcuma al latte e chi invece prepara una vera e propria pasta di curcuma solida da lasciare in frigorifero e aggiungere al latte al bisogno. I sostenitori della seconda teoria, tra cui la sottoscritta, credono che la concentrazione maggiore di curcuma nella pasta permetta di ottenere un risultato migliore, specie sul lungo periodo. Vi consiglio di iniziare con la preparazione base ovvero aggiungere la curcuma in polvere al latte e poi dopo qualche settimana passare alla pasta che rende il golden milk, a tratti, davvero poco appetibile. Alcuni utilizzano anche dell’olio di mandorle per rendere la pasta di curcuma più cremosa ma l’effetto, secondo me, è troppo oleoso quando la pasta si aggiunge al latte!

Golden Milk: i benefici

  • E’ anti-infiammatorio, antiossidante, antisettico, analgesico;
  • Aumenta le difese immunitarie;
  • E’ anticancerogeno
  • Aiuta a mantenere stabili i livelli del colesterolo;
  • Aiuta la digestione;
  • Disintossica il fegato;
  • Regola il metabolismo;
  • Regola la pressione sanguigna;
  • Regole le funzioni cerebrali e la memoria a lungo termine;
  • E’ utile nelle malattie della pelle e in quelle neurologiche;
  • Abbassa i trigliceridi nel sangue.

Quando va bevuto il Golden Milk?

Secondo l’olistica va bevuto a stomaco vuoto la mattina, prima di colazione. Lo sforzo per berlo è tantissimo e ci si consola solo pensando che davvero fa bene. Mai berne più di una tazza da latte al giorno per via della curcuma che, se assunta in dosi eccessive, può avere degli importanti effetti collaterali. In generale non si dovrebbe assumere il golden milk per più di un mese di seguito, ancora una volta per via degli effetti collaterali della curcuma.

Golden milk

Golden Milk: ingredienti

Per la pasta di curcuma (circa 1/2 barattolo da conservare in frigo per massimo 40 giorni)
1/2 bicchiere di curcuma in polvere
1/2 bicchiere di acqua
1/2 cucchiaino di pepe nero in polvere

Per il golden milk
1 tazza di latte vegetale (di riso, di soia, di cocco)
1 cucchiaino di pasta di curcuma
1 cucchiaino di miele

Golden Milk: ricetta

1. Preparare la pasta di curcuma facendo bollire i tre ingredienti insieme e lasciando cuocere fin quando non si ottiene una crema. Trasferire in un contenitore, far raffreddare e mettere in frigorifero.
2. Mettere a bollire una tazza di latte con un cucchiaino di pasta di curcuma. Mescolare, togliere dal fuoco e versare in una tazza quindi aggiungere il miele, girare e bere.

Postillina: la pasta di curcuma può essere utilizzata anche per altre preparazioni o come metodo naturale per insaporire la carne, specie quella sottoposta a lunghe cotture (tipo spezzatino, per dire).