La pizza di Gabriele Bonci senza glutine

Pizza Bonci Senza glutine

La pizza di Gabriele Bonci senza glutine è la versione gluten free della classica pizza di Bonci: croccante sotto, morbida sopra e lievitata al punto giusto.

La particolarità della pizza alla Bonci è la sua preparazione e la lievitazione dal momento che per prepararla occorrono ben 24 ore: si inizia il pomeriggio precedente la sera in cui si vuole mangiare pizza e si finisce appunto la sera prestabilita.

Nel caso della pizza senza glutine, la durata non cambia ma cambia il risultato finale: la pizza infatti non risulta lievitata come la classica con farina normale ma più bassa. Il vantaggio di questo metodo è che la pasta resta compatta e si può stendere senza problemi come fosse una pizza normale.

In questo caso ti raccomando di testare la cottura in base al tuo forno e anche la consistenza degli ingredienti in base all’acqua usata e alla temperatura dell’ambiente dove si opera.

La pizza Bonci senza glutine va preparata e mangiata ma può essere congelata e scongelata al bisogno.

Ingredienti per una teglia

  • 500 grammi di mix senza glutine
  • 7 grammi di lievito di birra fresco
  • 390 grammi di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di olio
  • 2 cucchiaini di sale

Procedimento

  1. La sera prima prendere il lievito di birra e tenerlo a temperatura ambiente per circa 1 ora quindi scioglierlo in un bicchiere d’acqua tiepida mescolandolo e lasciandolo riposare. Versare la farina in una ciotola e aggiungere l’acqua con il lievito amalgamando per bene con una forchetta quindi, continuando a mescolare, aggiungere l’acqua tiepida restante. Aggiungere anche il sale e l’olio e mescolare ancora con la forchetta per far amalgamar quindi coprire con un panno di cotone e lasciar riposare per circa 10-12 minuti.
  2. Versare della farina su un piano di lavoro, rovesciare la ciotola e lavorare l’impasto formando quattro pieghe che vanno dall’esterno verso l’interno prendendo la farina del piano così da consentire all’impasto di asciugarsi.
  3. Ripetere la stessa operazione fin quando la pasta non risulta asciutta ma non dura quindi formare una palla e riporre in frigo dentro una ciotola grande sul ripiano basso (per evitare che si raffreddi troppo!)
  4. La sera del giorno dopo togliere l’impasto dal frigo e stenderlo sulla teglia unta di olio lavorandola con le punte delle mani; praticare dei buchi sulla superficie che aiuteranno l’assorbimento del condimento.
  5. Farcire la pizza e metterla in forno spento a lievitare per 40 minuti quindi accendere il forno a 220° e una volta caldo infornare per circa 25-30 minuti. Sfornare e mangiare.

Tempo di preparazione: 24 ore di lievitazione + 30 minuti di cottura