Il pollo alla diavola secondo la ricetta originale romana

pollo alla diavola ricetta

Cucinare il pollo non è un’arte ma cucinarlo bene richiede, secondo me, dedizione e anche amore per questo animale che va scelto con criterio per evitare che la carne sia dura o poco saporita. Uno dei modi migliori per cucinare il pollo è alla diavola, preparazione tipicamente romana ma anche toscana che è semplice da realizzare e soddisfa il palato di tutti.

Non bisogna essere scienziati per preparare il pollo alla diavola alla romana che, tra le sue particolarità rispetto a quello alla toscana, presenta il fatto di essere schiacciato tantissimo in cottura grazie ad un peso che contribuisce alla formazione del sughetto di cottura e allo stesso tempo permette di ottenere una carne davvero molto saporita.

L’ideale è utilizzare un pollo ruspante intero e pulito ma c’è anche chi utilizza solo la parte del coscio, quella più succosa.

Cosa serve per 4 persone
1 pollo da 1 kg senza zampe e collo
1 dl di olio extravergine di oliva
2 spicchi di aglio
peperoncino
2 rametti di rosmarino fresco
maggiorana
salvia
timo
alloro
sale
pepe

Come si fa
1. Lavare il pollo sotto l’acqua fredda, tamponarlo per asciugarlo e fiammeggiarlo dal lato della pelle per evitare le piccole impurità e le piume residue. Tagliare il pollo verticalmente lungo la schiena, schiacciarlo per bene con le mani in modo da appiattirlo.
2. Preparare un emulsione con 4 cucchiai di olio, rosmarino, le erbe tritate, il sale, il pepe e l’aglio schiacciato. Cospargere il pollo con l’emulsione.
3. Far scaldare l’olio restante in una padella grande e antiaderente quindi adagiare il pollo con la parte aperta rivolta verso il basso e coprirlo con un coperchio più piccolo della padella stessa, che si appoggi direttamente sul pollo. Appoggiare sul coperchio un peso consistente (di solito si usa un masso oppure una pentola in ghisa piena di acqua) e lasciar cuocere per 5 minuti a fiamma abbastanza alta.
4. Girare il pollo, ripetere la stessa operazione per tante volte necessarie per la cottura completa del pollo sia esternamente che soprattutto internamente. Se necessario cospargere il pollo con dell’emulsione rimasta quindi togliere dal fornello e servire dopo aver aggiustato di sale e pepe al bisogno.

Tempo di preparazione: 50 minuti circa

Risultato: ottimo, saporito, gustoso, croccantino. Un must per mangiare il pollo in maniera diversa.

Variante: c’è chi segue lo stesso procedimento cuocendo però il pollo su una griglia per un sapore ancora più rustico.

Consiglio: se avanza non buttatelo ma riciclatelo completamente. Potete preparare dei panini con il pollo, insalata o qualsiasi altra creazione da riciclo ma anche semplicemente potete riscaldarlo in forno con poca acqua per farlo rinvenire.