Il casatiello dolce napoletano per Pasqua

casatiello dolce ricetta

Il casatiello napoletano dolce è la variante dolce del casatiello napoletano: è un lievitato da forno, si prepara per Pasqua ma non solo e si mangia a colazione, merenda, come dopo pranzo. E’ similissimo alla pizza cresciuta di Pasqua che si prepara a Roma sia per procedimento che per tempi di preparazione.

Qualcuno lo conosce con il nome di pigna ma la tradizione lo chiama casatiello dolce; richiede un bel po’ di tempo ma il risultato, proprio come per la pizza cresciuta e la pizza sbattuta di Roma, è davvero unico e incredibile. Secondo le nonne napoletane lo si prepara con il lievito madre (se vuoi sapere come fare il lievito madre a casa clicca qui) ma in mancanza di questo, come tutte le cose si può preparare usando lievito di birra fresco.

La ricetta tradizionale prevede che il casatiello venga ricoperto di glassa dolce e zuccherini ovvero i classici diavolilli con la glassa.

Casatiello dolce: ingredienti per uno da 1kg

Per la base
500 grammi di farina
4 uova
220 grammi di zucchero
100 grammi di burro
15 grammi di lievito di birra fresco
Acqua tiepida al bisogno
30 ml di liquore Strega
buccia grattata del limone

Per la glassa (opzionale)
50 grammi di albumi (circa 4 uova grandi)
100 grammi di zucchero a velo
1 cucchiaino di succo di limone
diavolilli o confettini colorati

Casatiello dolce: ricetta

  1. Sciogliere il lievito in 1/4 di bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero. Una volta pronto mescolarlo con 60 grammi d farina e lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto compatto e liscio. Lasciar lievitare il lievitino per 1 ora e mezza coperto da un panno di cotone.
  2. Trascorsa l’ora e mezza sbattete le uova con lo zucchero aggiungendo, una volta che si è formata una cremina, un pizzico di sale, la buccia del limone e il liquore. Aggiungere all’impasto la farina restante setacciata continuando a mescolare con una frusta o con uno sbattitore a velocità bassa. Allo stesso impasto aggiungere anche il burro ammorbidito.
  3. Aggiungere il lievitino ormai pronto e lavorare l’impasto con le mani sbattendolo energicamente fino ad ottenere una crema compatta e morbida.
  4. Imburrare uno stampo rotondo o a ciambella del diametro tra i 27 e i 30 cm e versare tutto l’impasto del casatiello dolce. Mettere a riposare dentro il forno, coperto con della pellicola trasparente e lasciar lievitare per almeno 12 ore o una notte intera.
  5. Trascorso il tempo di lievitazione accendere il forno alla massima potenza quindi portarlo a 180° e infornare il casatiello. Cuocere per 1 ora o fin quando, inserendo uno stecchino, questo non esce completamente asciutto. Lasciar raffreddare e servire oppure cospargerlo di glassa.
  6. Per preparare la glassa montare gli albumi a neve ferma aggiungendo lo zucchero a velo man mano che gli albumi diventano spumosi. Aggiungere il succo del limone e cospargere il casatiello con questa glassa coprendo con i diavolilli a volontà!

Tempo di preparazione: 36 ore

casatiello dolce

Risultato: sapore deciso, profumo intenso, altezza perfetta. Il casatiello dolce è il classico prodotto che non stanca e che ci ricorda che, una volta, si cucina senza badare alla perfezione delle forme e il risultato era sempre perfetto.

Variante: se hai sugna usatela al posto del burro. Conferisce un sapore ancora più peculiare, aiuta la farina a legare e, soprattutto, è più grassa.

Consiglio: conserva il casatiello dolce dentro un portatorta oppure lascialo nello stampo di cottura avendo l’accortezza di coprirlo con della carta bianca o uno strofinaccio. Se lo glassi resiste un massimo di 3 giorni. Puoi congelarlo senza glassa.