La ricetta dello gnocco fritto emiliano

Gnocco fritto

Erano settimane che volevo provare a preparare lo gnocco fritto, questa ricetta emiliana di cui tutti parlano e che, se amate i salumi e amate mangiare “secco”, è davvero qualcosa che va provato. E’ una classica ricetta “della domenica” perché, per la sua natura, si presta benissimo alle tavolate del pranzo di famiglia! 😀

Ho provato diverse ricette trovate online e anche su riviste di vario tipo ma alla fine, grazie ai consigli di persone del posto, sono riuscita a trovare quella che piace a me e che deriva dalla mescolanza di diverse ricette e più nello specifico dalla sperimentazione di diverse dosi per trovare quella giusta.

Lo gnocco fritto è il classico accompagnamento che piace a tutti, che si può servire come antipasto o come aperitivo e che, se lo mettete in tavola al posto del pane, non scontenta nessuno. Provare per credere, anche nella versione senza glutine il risultato è assicurato.

Cosa serve per circa 20 gnocchi fritti
25 grammi di strutto
200 grammi di farina
1 cubetto di lievito di birra
Acqua tiepida qb
Sale
Strutto per friggere (oppure olio di oliva)

Come si fa
1. Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida e impastarlo con la farina, lo strutto e il sale in quantità a piacere. Una volta formato un impasto compatto, formate un panettino e metterlo a riposare per 45 minuti sotto un panno di cotone.
2. Trascorsi i 40 minuti stendere la pasta abbastanza sottile e tagliare dei rombi o dei quadrati o anche dei cerchi.
3. Scaldare l’olio o lo strutto e, quando è bollente, tuffare gli gnocchi e lasciarli friggere fino a quando non si gonfiano e iniziano a prendere colore.
4. Scolare, sgocciolare per bene ed eventualmente salare in superficie. Servire con salumi, formaggi o al posto del pane.

Tempo di preparazione: 10 minuti + riposo

Risultato: croccanti, salati al punto giusto, appetitosi. Gli gnocchi fritti sono il completamento di una cena semplice ma efficace.

Variante: se non riuscite a trovare lo strutto potete usare olio di oliva per l’impasto.

Variante 2: nella variante senza glutine lo gnocco fritto va preparato mescolando in parti uguali farina di riso e farina di mais oppure usando le farine per salati e poi seguendo lo stesso procedimento.

Consiglio: evitate di tenere l’impasto a riposare per più di 50 minuti altrimenti si secca e stenderlo è difficilissimo.