Gnocchi alla romana, la ricetta tradizionale del giovedì

Gnocchi Romana ricetta

Gli gnocchi alla romana sono una ricetta della tradizione romana e nei ristoranti tradizionali vengono proposti proprio il giovedì. E come nella migliore delle tradizioni, la ricetta degli gnocchi alla romana è una di quelle che si tramanda di generazione in generazione e che, nonostante qualche modifica estemporanea e soprattutto non richiesta, è davvero di facile replicabilità.

La differenza degli gnocchi alla romana con tutti gli altri tipi di gnocco è la presenza del semolino che viene unito a latte, tuorlo delle uova, burro e parmigiano e il processo di preparazione/cottura: il mix è esplosivo quanto a calorie visto che siamo sulle 400 a persona.

Nonostante molti preparino questi gnocchi usando il pomodoro o aggiugendo salumi e formaggi vari, la ricetta originale degli gnocchi alla romana è questa, senza alcuna variante nè sostituzione. Questo perchè il piatto nasce come modo per i poveri di usare le poche risorse a disposizione e comunque portare a tavola un cibo ricco e in grado di sfamare tutti.

Se questa ricetta ti piace, puoi dare un’occhiata alla mia sezione dedicata alle ricette romane per trovarne altre tipiche, veloci e semplicissime da preparare a casa: clicca qui per tante altre ricette tipiche romane.

Ingredienti per 4 porzioni

  • 100 grammi di burro
  • 1 litro di latte
  • 120 grammi di parmigiano grattato
  • 250 grammi di semolino
  • 2 tuorli
  • noce moscata
  • sale

Procedimento

  1. Far bollire il latte in un pentolino antiaderente insieme ad una noce di burro, un pizzico di sale e un po’ di noce moscata (quantità a piacere). Una volta arrivato a bollore versare il semolino a pioggia mescolando con una frusta in maniera che non si formino grumi.
  2. Far addensare il semolino per qualche minuto sempre continuando a mescolare quindi togliere dal fuoco e aggiungere 80 grammi di parmigiano grattato e i due tuorli a temperatura ambiente. Mescolare velocemente con una frusta e trasferire il composto in una teglia abbastanza alta e grande, oliata e spianarlo portandolo ad un’altezza massima di 1 centimetro.
  3. Accendere il forno a 200° e, una volta che il semolino si è freddato, prendere un bicchierino da caffè e ricavare dal composto tanti dischetti di diametro 4-5 cm.
  4. Imburrare una teglia, sistemare gli gnocchi di semolino in modo che si sovrappongano leggermente l’uno con l’altro senza coprirsi del tutto quindi cospargere con parmigiano e con i 20 grammi di burro restante che va sciolto. Infornare in forno a 180° e lasciar cuocere fino a quando la superficie non è bella gratinata, circa 20 minuti. Servire caldi.

Tempo di preparazione: 40 minuti

Se ti avanzano, conservali nella stessa teglia di cottura e lasciali sotto il forno seza metterli metterli in frigorifero.