Gamberetti in salsa Marie Rose e lattuga romana

gamberetti e lattuga

Mentre ascolto Rockin’ Around nella versione di Anne Murray (ve la consiglio, è un jazz fantastico!), sto pensando alla cena della vigilia di Natale anche se tradizionalmente mi limito ad osservare e fare da assistente a mia suocera che propone sempre manicaretti prelibati a base di pesce. Quindi siccome per la vigilia non posso/voglio sbizzarrirmi, il cocktail di gamberetti resta l’alternativa da sfoderare a Capodanno o durante qualsiasi altra occasione (non necessariamente festiva!).

Si tratta di un antipasto di pesce davvero semplice, un appetizer gustoso e sbrigativo che però deve essere realizzato con pesce fresco per evitare di mangiare del cibo con un sapore che si avvicina al muffo o comunque allo stantìo.

Di solito utilizzo 330 grammi di gamberetti freschi, 200 grammi di maionese, 2 cucchiai di ketchup, il succo di un limone, 1 cucchiaino di coriandolo tritato, 1 cucchiaino di salsa Worcester, 1 cucchiaino di brandy, sale e pepe a piacere.

Per prima cosa lesso i gamberetti in acqua leggermente salata per circa 4 minuti quindi li scolo, li pulisco togliendo la testa e la corazza e li lascio raffreddare su una teglia da forno (solo perchè ci mettono di meno, non per altro 🙂 ).

Nel frattempo preparo la salsa (la famosa Marie Rose Sauce) mescolando con un cucchiaio la maionese, il ketchup, il succo del limone, il coriandolo, il sale, il pepe, la salsa Worcester e il brandy; metto in frigorifero per far raffreddare la salsetta dopo aver unito i gamberetti e lascio per circa 10 minuti.

Li servo adagiandoli su una foglia di lattuga romana sulla quale spremo del limone e decoro con 1 fettina sottile sottile di avocado.

Tempo di preparazione: 6 minuti + 10 minuti per il raffreddamento

Variante: se ne avete, potete aggiungere della barbabietola lessata e grattuggiata sulla foglia di lattuga prima di versare i gamberetti.

Variante 2: aggiungete della paprica dolce sopra i gamberetti per dare ancora più sapore al cocktail.