Funghi porcini alla trasteverina, la ricetta

funghi alla trasteverina ricetta

Settembre è mese di funghi, lo sappiamo tutti no? 🙂 Io mi ricordo di mio nonno che tornava dalle valli con i funghi buoni, di mia nonna che li puliva con accuratezza per eliminare del tutto la terra ed eventuali altre alterazioni, di bustine di funghi da tirare fuori in pieno inverno e sughi lasciati cuocere talmente tanto da inondare la casa di profumi peculiari e unici. Oggi di funghi come quelli è raro averne, almeno per me, ma quando trovo funghi buoni (e calcolando che l’Irlanda è terra di funghi) oltre al sugo e ai funghi trifolati una delle ricette che mi piace preparare è la ricetta dei funghi alla trasteverina.

Non so il motivo per cui si chiamano così, credo dipenda dalla provenienza o chissà per quale altro motivo ma sicuramente si tratta di una ricetta tradizionalissima romana, di quelle che oggi solo in pochi preparano e che di certo non si trova in quasi nessun ristorante, neanche a Roma, e che se per caso si trova fanno pagare tantissimo perchè lavare, pulire e preparare i funghi è un’operazione che richiede impegno e dedizione.

Io seguo la ricetta di Livio Jannattoni che, stando a molti, è la più vicina a quella che era l’originale ed è, nel suo essere originale, pesante e genuina.

Cosa serve per 4 porzioni
600 grammi di funghi porcini
olio extravergine di oliva
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1/2 dl di aceto di vino bianco
400 grammi di pomodori pelati
sedano
prezzemolo
timo
sale
pepe

Come si fa
1. Tagliare i gambi dei funghi e raschiare i cappelli quindi sciacquare velocemente e tamponare con un panno di cotone. Tagliare grossolanamente.
2. Soffriggere i cappelli 5 cucchiai di olio extravergine di oliva.
3. Sminuzzare aglio e cipolla e soffriggere in 5 cucchiai di olio extravergine di oliva. Una volta soffritti aggiungere l’aceto di vino e lasciar sfumare.
4. Versare 400 grammi di pomodori pelati nella pentola con il soffritto e aggiungere un pochino di sedano, prezzemolo, timo quindi salare e pepare a piacere.
5. Lasciar cuocere il sugo per 20 minuti quindi aggiungere i funghi soffritti, mescolare e lasciare nella padella a fuoco spento. Servire tiepidi con del pane fatto in casa.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Risultato: saporiti, inaspettati, corposi e adatti per la scarpetta. Funghi alla trasteverina da riscoprire secondo me.

Idea: potete preparare i funghi alla trasteverina per condire la pasta scegliendo pappardelle o fettuccine, specie se fatte in casa.