French toast, ricetta per una colazione o un brunch

french toast

Poi capitano quelle giornate durante le quali mangeresti solo e soltanto un po’ di frutta fresca magari accompagnata dal gelato e allora rispolveri le tue (poche) idee e tiri fuori un piattino niente male, adatto ad un pasto che all’apparenza sembra frugale ma che in realtà è bello sostanzioso: il french toast con pesche e mascarpone. Un piatto per la colazione, lo definiscono alcuni, ma a me piace credere (e prepararlo) per il pranzo ma questa è un’altra storia.

Partiamo dal principio: il french toast non è una ricetta francese ma anglosassone e americana il cui nome cambia in base al Paese in cui ci si trova e per esempio in Inghilterra e in Irlanda si tende a chiamare eggy bread. Originariamente lo scopo era riciclare il pane raffermo in modo tale che non venisse buttato; lidea di questo piatto è che l’uovo venga pastellato in uovo sbattuto e latte e poi fritto e ovviamente, come tutte le cose fritte e dolci, è favoloso 😀

Cosa serve per 1 persona

2 fette di pane in cassetta alto (senza glutine per i celiaci)
1 uovo
2 cucchiai di latte
zucchero
succo d’acero o di miele
pesche
mascarpone

Come si fa

1. Sbattere le uova e il latte con un cucchiaio di zucchero
2. Intingere il pancarrà nelle uova sbattute su entrambi i lati e nel frattempo scaldare in una padellina antiaderente mezzo cucchiaio di olio di semi di girasole.Adagiare il toast nella padellina e lasciar cuocere entrambi i lati fino a quando non risultano dorati;
3. Togliere dal fuoco, sistemare su un piatto grande e versare, senza troppa accortezza, un pochino di succo di acero o di miele a cascata quindi sistemare le pesche tagliate, fresche o sciroppate, e aggiungere una pallina di mascarpone.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Risultato: sono seriamente rimasta stupita dal sapore deciso di questo toast in cui ogni ingrediente riesce a dare consistenza al piatto e in cui le pesche e lo sciroppo d’acero si uniscono perfettamente per conferire un sapore unico al tutto e far dimenticare, ebbene sì, che siamo comunque di fronte ad un fritto!

Consiglio: non lesinate sul bagno del pane nell’uovo perchè se lo lasciate poco rischiate di trovarvi con un french toast asciutto e questo è inaccettabile 🙂 Stessa cosa, rispettate le proporzioni quanto a latte e uova perchè usando troppo latte il toast non riesce a diventare croccante ed è immangiabile.

Variante: tutta la ricetta di cui sopra è stata convertita per la sottoscritta in una ricetta milk-free sostituendo il latte senza lattosio al latte classico e il mascarpone con la crema al tofu leggermente aromatizzata con dello zucchero. Si può fare, il risultato è delizioso!

Variante 2: in inverno potete sostituire le pesche con le banane e aggiungere le noci con il miele. Se aggiungete una spolverata di cannella prima di friggere… Yummi!