Filetti di pesce fritti con salsa tartara e patate

filetti di pesce fritti

A chi non piacciono i filetti di pesce panati e fritti? Non credo di aver mai trovato nessuno scettico soprattutto tra quelli che, con pochissimo tempo, se li preparano a casa: semplici, veloci e appetitosi sono un ottimo modo per “educare” i bambini al pesce e allo stesso tempo per fare in modo che i grandi gustino questo alimento in maniera diversa. Esistono diversi modi per prepararli e a me capita spessissimo di ricorrere alla cosidetta “doppia panatura” ovvero quella modalità di cottura che permette di accumulare in una volta sola tutto il grasso perso in palestra in settimana ma che, detto tra noi, è assai assai goduriosa. Se poi ci mettete delle patate arrostite e della salsa tartara non sto a dirvi che cosa vi mangiate, lo sapete da soli! 😀 Io li trovo gustosissimi, corposi e delicati allo stesso tempo: gli ingredienti si armonizzano perfettamente, le patate sono il giusto complemento al pesce e la panatura rende questi filettini croccanti fuori e morbidi dentro, perfetti per essere inzuppati nella salsa tartara.

Provare per credere, sia come secondo piatto completo che come antipasto o in un aperitivo: il successo è assicurato, pure tra quelli che dicono “no, io i bastoncini di pesce non li mangio neanche se mi pagate”.

Cosa serve per 4 persone

Per le patate
500 grammi di patate farinose
3 cucchiai di olio di semi per friggere
1 pizzico di sale

Per il pesce
150 grammi di farina (o mix per impasti salati GF)
2 uova
100 grammi di pangrattato (GF se necessario)
700 grammi di filetti di merluzzo
2 cucchiai di erba cipollina
olio di semi per friggere

Per la salsa tartara
1 cucchiaio di erba cipollina
6 cucchiai di maionese
1 cucchiaio di capperi
1 limone
olio di semi per friggere

Come si fa
1. Scaldare il forno a 200° e nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a cubetti quindi bollirle in acqua salata per 4 minuti.
2. Scolare le patate, salarle e condirle con 3 cucchiai di olio di semi quindi metterle dentro una teglia e cuocere in forno per circa 45 minuti a 200°, fin quando non diventano dorate e croccanti.
3. Versare la farina in una ciotola, le uova sbattutin un’altra ciotola e il pangrattato con 2 cucchiai di erba cipollina in una terza ciotola.
4. Tagliare il pesce a filetti e intingerlo prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato quindi adagiarlo su una teglia rivestita di carta da forno.
5. Mescolare la maionese in una ciotola con i capperi, la buccia grattata del limone e l’erba cipollina rimanente. Condire con il sale e mettere in frigorifero.
6. Scaldare l’olio per frittura e friggere i filetti di pesce per 4 minuti su ogni lato quindi scolarli per eliminare l’olio in eccesso e servirli con la salsa tartara e le patate.

Tempo di preparazione: 15 minuti + preparazione patate

Risultato: semplici e gustosi, leccarsi il dito è un piacere che non va sottovalutato in questo caso!

Variante: potete usare le spezie o erbe che volete per la panura a patto che siano “lunghe” perché in questo modo il sapore si sente molto più rispetto alle spezie/erbe in polvere.

Consiglio: si tratta di un piatto da preparare e mangiare. L’unica cosa che si puo’ fare è preparare i filetti e congelarli senza cuocerli, tirandoli fuori per farli scongelare a temperatura ambiente e sperando che la panura non se ne vada tutta via una volta scongelati.