Fave dei morti secondo la ricetta originale e tradizionale romana

fave dei morti ricetta

Fave dei morti, ne hai mai sentito parlare? Si tratta di un dolce semplicissimo da preparare che si trova in alcune zone d’Italia nel periodo compreso tra la fine di Ottobre e l’inizio di Novembre.

Fave dei morti si chiamano al Centro, al Nord si chiamano ossa dei morti e anche in Sicilia dove peraltro vengono ricoperte di cioccolata: la differenza tra questi biscotti nelle diverse varianti regionali è data dalla consistenza del biscotto che può essere più o meno friabile.

La mia ricetta è esattamente quella riportata da Livio Jannattoni su La Cucina Romana e del Lazio che suggerisce di usare solo e soltanto mandorle, farina, zucchero, burro e uova e che chiama le fave dei morti semplicemente fave dolci.

Si chiamano fave perché secondo la tradizione romana, a cui si fa risalire l’usanza, le fave contenevano le anime dei morti e quindi mettendo questi dolci a tavola in passato si credeva si portassero a tavola le anime dei propri casi defunti; in realtà i romani festeggiavano i defunti nel mese di maggio, tutto il mese di maggio, per cui ci si è portati dietro la tradizione spostandola di qualche mese.

Qualcuno sostituisce la buccia del limone con un pizzico di cannella o un goccio di estratto di fiori di arancio, esattamente come suggerisce anche Jannattoni; le mandorle non vanno tritat con il frullatore ma a mano altrimenti l’olio che rilasceranno influirà sul sapore finale dei biscotti.

Ingredienti per 15 fave

  • 700 grammi di farina
  • 100 grammi di zucchero
  • 200 grammi di mandorle dolci spellate
  • 20 grammi di burro sciolto
  • scorza di mezzo limone grattata
  • 1/2 bicchierino di grappa (o acquavite secondo Jannattoni)
  • 1 uovo

Procedimento

  1. Tritare finemente le mandorle e mescolarle in una ciotola con lo zucchero. Praticare un buco al centro e versare il burro sciolto, la farina e la buccia del limone grattata.
  2. Aggiungere anche l’uovo sbattuto e la grappa alla fine.
  3. Mescolare per bene fino a formare un impasto solido quindi dividere in 15 pezzettini della grandezza di una pallina.
  4. Mettere in forno a 160° per circa 15 minuti facendo attenzione a non bruciarle. Far raffreddare e servire con del vino per dolce.

Tempo di preparazione: 30 minuti