Dolci di Natale da regalare, le peppermint creams

ricetta peppermint creams

Se non si fosse capito, dicembre è il mese dedicato alla glicemia e a mettere da parte soldi per andare, a gennaio, dal dentista: tra dolci che arrivano, dolci che vengono preparati come regali, dolci che si tengono in casa “se arriva qualcuno”, c’è sempre di che mangiare. Ultimissimo esperimento in questo senso sono le peppermint creams, dei bonbon inglesi/irlandesi tipici di Natale che possono essere regalati o tenuti a casa per questi giorni di festa.

Cosa serve per 20 peppermint creams
250 grammi di zucchero a velo
30 ml di latte condensato
1/2 albume
da 1 a 3 cucchiaini di essenza di menta (in base al proprio gusto)
zucchero a velo per spolverare la superficie

Come si fa
1. Versare latte condensato, zucchero a velo ed albume in una ciotola e mescolare per bene fino a formare un impasto compatto e solido.
2. Aggiungere un cucchiaino di essenza di menta e assaggiare quindi aumentare la quantità in base al proprio gusto personale.
3. Spolverizzare il piano di lavoro con dello zucchero a velo quindi stendere il panetto con il mattarello all’altezza che si vuole (io prendo come “unità di misura” l’altezza di una moneta da 1 euro, siamo a circa 3/5 mm).
4. Ritagliare le forme usando gli stampi appositi (sciacquarli e passarli nello zucchero a velo per evitare che si attacchino alla pasta) oppure dando al panetto la forma di polpette schiacciate usando le mani quindi mettere su un vassoio a debita distanza l’una dall’altra e sistemare in frigorifero per far assestare e compattare per bene.
5. Una volta fredde sciogliere del cioccolato fondente e inzuppare del tutto o solo in parte le peppermint creams quindi lasciarle raffreddare a temperatura ambiente e rimetterle in frigo.

Tempo di preparazione: 15 minuti + raffreddamento

Risultato: la combinazione latte+menta+cioccolato può sembrare strana e in effetti, sotto Natale e con questo freddo, potrebbe esserlo. In realtà è uno di quelli accostamenti tutti anglosassoni che funzionano benissimo e che sono assolutamente godibili in tutta la loro semplicità. Non vi sto a dire cosa vi mangiate e le sensazioni goduriose che si provano 😀

Variante: esattamente come la pasta di zucchero, la peppermint cream si può colorare usando gli stessi coloranti alimentari di cui vi ho parlato qua.

Consiglio: so che state pensando che a contatto con il caldo si sciolgono ma state tranquilli perchè non accade 🙂 In pratica la base è una pasta di zucchero rivisitata e raffreddata e questo fa in modo che, una volta tolte dal frigo, le creams non si sfaldino. Se volete regalarle vi consiglio di sistemarle in una scatola con della carta velina all’interno facendo in modo di tenere separato uno strato dall’altro per evitare disastri, specie se le bagnate nel cioccolato.