Cavolo rosso con vino e mele, una ricetta invernale e natalizia

Cavolo rosso con vino e mele

Conoscevo già il cavolo cappuccio rosso ma poi, leggendo di continuo Libera, ho imparato ad apprezzarlo e conoscerlo meglio e appena mi è capitata l’occasione e ne ho trovato uno fresco non ho esitato a comprarlo, fosse altro per provarlo pur pensando che sarebbe stato un fallimento. Invece sono andata a scovare una ricetta irlandese ed è uscito un cavolo rosso con il vino e le mele fantastico che si accompagna alla carne ed è perfetto per cene e pranzi informali ma anche, udite udite, per Natale 😉

Cosa serve per un piatto da portata (6/8 persone)
50 ml di olio extravergine di oliva
1 cipolla
2 mele
1 Kg di cavolo rosso
100 grammi di uvetta
200 ml di Porto
Sale
Pepe

Come si fa
1. Sminuzzare la cipolla quindi metterla a soffriggere in una pentola grande insieme all’olio caldo lasciandola cuocere per 3-4 minuti sempre mescolando.
2. Aggiungere le mele sbucciate e tagliate a dadini e il cavolo e cuocere per altri 5 minuti o fino a quando le mele non diventano belle morbide.
3. Versare nella padelle l’uvetta e il Porto e cuocere per altri 3 minuti quindi coprire e lasciar cuocere a fuoco basso per 1 ora o fino a quando tutte le verdure non risultano morbide e quasi “sfatte”.
4. Condire con sale e pepe, togliere il coperchio e lasciar andare sempre a fuoco basso-medio fino a quando il liquido non si è ridotto e il cavolo non si finito di ammorbidire del tutto.

Tempo di preparazione: 1 ora e 15 minuti

Risultato: semplicissimo e saporitissimo, il cavolo rosso fatto in questo modo assorbe del tutto il vino, diventa morbido ed assume un sapore particolare e davvero delicato.

Variante: se non volete usare del Porto potete usare del vino rosso dolciastro e liquoroso o del semplice vino rosso non troppo aspro.

Variante 2: da Giulia ho trovato un’ottima versione del cavolo rosso stufato alla ceca che secondo me va provata perchè resta molto più in agrodolce rispetto a quello che ho preparato io.

Consiglio: il cavolo rosso preparato in questo modo si mantiene tale e quale per circa 3 giorni. Basta cucinarlo, farlo raffreddare e metterlo in frigorifero quindi al momento di utilizzarlo va bagnato leggermente con acqua bollente e rimesso in padella a fuoco medio in modo che rinvenga senza subire traumi.