Broccoletti strascicati, la vera ricetta romana

broccoli strascicati

Questa settimana per rendere omaggio al nostro amico broccolo, protagonista indiscusso delle tavole autunnali e invernali, vi presento una tipica ricetta della tradizione romana di quelle che dici “ah però” nonostante sia di una banalità estrema e sia sempre meno preparata sia nei ristoranti che a casa. I broccoletti strascicati.

Premetto subito che in italiano corretto si direbbe broccoli “strascinati” ma noi diciamo strascicati perchè rende meglio l’idea di qualcosa che resta un po’ molliccio e soprattutto un po’ liquido: per rendere l’idea, avete presente le lumache? Ecco, immaginate che strascicato sia qualcosa che si riferisce al loro modo di “camminare” e disperdere liquido per la strada 😀 [se state per sentirvi male, vi chiedo umilmente perdono! 😀 ].

Cosa serve per 4 persone
1 Kg di broccoletti
1 tazza di brodo vegetale
olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
peperoncino
sale
pepe

Come si fa
1. Lavare e tagliare a pezzi non troppo piccoli i broccoli. Nel frattempo soffriggere l’aglio con il peperoncino e toglierlo appena diventa dorato.
2. Versare i broccoli nella padella e mescolare di continuo in modo che si insaporiscano.
3. Versare anche il brodo, salare, pepare e cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso e con coperchio. Servire caldi.

Risultato: semplici e buonissimi, sono il massimo da portare a tavola anche quando non si ha molto tempo a disposizione!

Variante: per diminuire i tempi di cottura è possibile lessare i broccoletti prima di ripassarli in padella facendo attenzione a scolarli di tutta l’acqua e di drenarli del tutto.

Consiglio: i broccoli strascicati si possono preparare prima e riscaldare e, se avanzano, si mantengono per massimo 3 giorni in un contenitore chiuso ermeticamente e in frigorifero.