Brioche rustica, ricetta semplice per farla a casa

brioche rustica

Quando non so che cucinare perchè mi annoia preparare carne o preparare la solita pasta, c’è un lievitato che mi viene sempre in soccorso: la brioche rustica (di ispirazione suoceresca). Si tratta di una vera e propria brioche salata ripiena di tutto il possibile che si prepara con pochissimo tempo e come unica accortezza richiede una lavorazione corretta della farina e del lievito per evitare che la pasta sia troppo dura. Non è difficile ed è appetitosa sia come piatto unico che come starter se lo tagliate a quadratini e lo accompagnate con qualche drink

Cosa serve
150 grammi di burro/margarina
500 grammi farina 00
3 uova
1 cubetto di lievito
mezzo bicchiere di latte
sale q.b.
Prosciutto cotto a piacere
Caciocavallo a piacere

Come si fa
1. Impastare, a mano o con l’impastatrice, la farina, il burro ammorbidito, il lievito, il latte e le uova fino ad ottenere un impasto compatto e abbastanza spugnoso. Aggiungere sale a piacere quasi alla fine.
2. Dividere il panetto in due parti e stendere la prima metà, che deve essere poco più grande, su una teglia leggermente imburrata e infarinata.
3. Farcire con prosciutto cotto e caciocavallo a fette in modo che copra tutta la superficie quindi appoggiare sopra, allargandola, la restante pasta facendo in modo che i bordi inferiori e quelli superiori si tocchino per bene in modo da chiudere la brioche.
4. Lasciar lievitare la brioche per 1 ora quidi infornare per 40 minuti a 200°. Sfornare, lasciare intiepidire e servire.

Tempo di preparazione: 2 ore

Risultato: la pasta è morbida e delicata mentre il caciocavallo conferisce un sapore particolare e gustoso.

Variante: potete aggiungere funghi sott’olio, cambiare il salume e sostituire il caciocavallo con della provola, fresca o affumicata. NON è possibile sostituire il caciocavallo con la mozzarella perchè il risultato finale è troppo liquido e la mozzarella non riesce a conferire sapore alla brioche.

Variante 2
: alcuni preferiscono tagliare il prosciutto cotto e il formaggio a dadini e spargere entrambi sulla superficie ma in questo modo si rischia che la broche non abbia molto sapore. Stenderli a fette consente di sentire il sapore senza che il risultato sia pesante.

Consiglio: questa brioche tende a seccarsi per cui vi consiglio di conservarla in un sacchetto di plastica oppure avvolta da un panno di cotone in modo che mantenga la sua umidità. Si può congelare, una volta fredda, e va scongelata con almeno 12 ore di anticipo in modo tale che venga recuperata come se fosse fresca.