I biscotti tipo digestive senza glutine

Ho iniziato a conoscere ed amare i biscotti Digestive (rigorosamente McVitie’s) durante le estati adolescenziali trascorse nei paesi anglosassoni: come quasi tutti credevo si trattasse di biscotti pensati per favorire la digestione e ogni tanto, da brava incompetente, quando leggo il nome mi faccio una bella risata e li continuo ad associare a quella (malsana) idea. Capitava che quando tornavo in Italia sapendo di non riuscire a trovarne ne facevo scorta per cui quando sono finalmente arrivati da noi (anche se non in tutte le varianti che si trovano qua a Dublino) ne sono diventata una consumatrice abituale. Questo fino ad un anno fa quando sono scomparsi ahimè dalla mia dieta e sono stata costretta a salutarli con moltissimo rammarico. Alla fine dopo mesi di angoscia e tentativi falliti sono riuscita a farmeli da sola e adesso insieme alla tazza del latte la mattina mi godo spudoratamente i biscotti digestive senza glutine fatti in casa.

Sono diversi da quelli che conoscete/conosciamo sia per quel che riguarda il sapore (le sole farine GF danno a questi biscotti una fragranza e un aroma diversi) che per quel che riguarda la forma per cui come si vede dalla foto mancano del tutto i buchetti classici e sia la parte superiore che quella inferiore sono grezzi al tatto e si senano facilmente.

La fatica nel pensare di mescolare migliaia di farine diverse è stata ripagata ampiamente anche se l’aspetto non è proprio dei migliori; io sono partita da questa ricetta e l’ho poi modificata molto poco a mio piacere e gradimento specie per quel che riguarda il procedimento per ricavare i biscotti, le tempistiche e qualche ingrediente.

Cosa serve per circa 20 biscotti
100 grammi di burro ammorbidito
80 grammi di farina di riso
80 grammi di fecola di patate
80 grammi di farina di grano saraceno
1 cucchiaino di lievito in polvere
60 grammi di zucchero di canna (qualità Demerara per me)
2 cucchiai di latte

Come si fa
1. Mescolare farina di riso, fecola di patate, farina di grano saraceno, zucchero di canna e lievito in polvere in una ciotola in modo che tutti gli ingredienti si amalghimino per bene.
2. Aggiungere il burro ammorbidito e lavorare con le mani in modo da ottenere una consistenza prima granulosa e poi compatta grazie all’utilizzo del latte, da aggiungere al bisogno.
3. Formare una salsiccia abbastanza larga, coprirla con pellicola trasparente e metterla in frigorifero per un paio di ore.
4. Tirare il salsicciotto fuori dal frigo e ricavare biscotti alti circa 20 mm. Adagiae i biscotti su una teglia imburrata.
5. Infornare a 180° per circa 15 minuti sfornandoli solo quando sono dorati e asciutti in superficie.

Tempo di preparazione: 30 minuti + raffreddamento

Risultato: mantengono la fragranza dei digestive e anche la loro corposità ma rispetto ai classici sono più rustici e si sente davvero molto sia la farina di grano saraceno che lo zucchero di canna.

Variante: volendo si possono usare le farine senza glutine della farmacia ma con le farine naturalmente senza glutine a mio avviso il risultato è decisamente superiore.

Consiglio: si mantengono tantissimo del tipo che li prepari e te li dimentichi nel contenitore MA se restano all’aria aperta si seccano e diventano dei mattoncini.