Banoffee pie, la ricetta originale da fare a casa

banoffee recipe

Banoffee Pie: ne hai mai sentito parlare? Si tratta di una ricetta tipica inglese, inventata da Nigel Mackenzie, proprietario del The Hungry Monk Restaurant nell’East Sussex, nel 1971. Apparentemente Mackenzie e lo chef del suo ristorante stavano cercando di lavorare su una ricetta americana ma il risultato non era quello che si erano immaginati quindi decisero di sostituire alcuni ingredienti della torta aggiungendo banane e toffee. Così nacque una delle torte più incredibili in assoluto che, per via della sua pesantezza e anche degli ingredienti usati, è davvero anni Settanta ma resta comunque buonissima e in grado di far fare sempre una bellissima figura a tavola.

L’elemento principale di questa ricetta è il toffee: devi far bollire una lattina di latte condensato per 3 ore per ottenere un toffee perfetto e, naturalmente, se non hai abbastanza tempo per farlo, la tua Banoffee non sarà una vera Banoffee. Ovviamente se non hai il tempo di preparare il toffee, sostituiscilo con quello già pronto o con un gelato al caffè che puoi spalmare sopra le banane e sopra la torta. Il risultato sarà molto simile all’originale.

La ricetta originale della Banofee Pie che trovi di seguito utilizza un caramello preparato usando latte condensato portato ad ebollizione in pentola a pressione oppure bollito in una pentola piena di acqua per 3 ore; puoi anche seguire la ricetta classica del caramello per un risultato più naturale e meno dolce ma ricordati che la ricetta classica della Banoffee richiede che si usi latte condensato bollito.

Non ci si stanca di questa torta anche se è sicuramente pesante; se avanza devi ricordarti di riporla in frigorifero altrimenti la panna diventerà acida e di consumarla entro e non oltre 3 giorni dalla preparazione.

Ingredienti for una banoffee da 23cm

  • 225 grammi di biscotti tipo Digestive
  • 450 grammi di latte condensato per il toffee
  • 2 banane
  • 450 ml di panna non zuccherata
  • 100 grammi di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di caffè istantaneo
  • cioccolato fondente

Procedimento

  1. Far bollire in pentola a pressione per 20 minuti dopo il fischio e direttamente nel suo vasetto (a cui deve essere stata tolta l’etichetta) il latte condensato quindi toglierlo dal fuoco e lasciarlo addensare.
  2. Imburrare una teglia da crostata e rivestirla (arrivare abbastanza in alto, coprendo anche i bordi in modo da creare l’effetto frolla!) con i biscotti sbriciolati finemente e bagnati con il burro sciolto a bagnomaria. Premere per far aderire e livellare quindi mettere in frigo per 15 minuti.
  3. Spalmare la superficie della torta con la crema mou e coprire con le banane tagliate a fettine sottili.
  4. Montare la panna insieme allo zucchero e al cucchiaino di caffè istantaneo fino a quando non si forma una miscela compatta e soffice. Distribuire la panna sulla superficie della torta in modo da coprirla del tutto quindi con una forchetta praticare delle onde e lasciare in frigo per 1 ora almeno.
  5. Togliere dal frigorifero, coprire con del cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e lasciato cadere a pioggia e tagliare a fette.

Tempo di preparazione: 2 ore (oppure 4 se si segue il metodo classico della bollitura del latte condensato)

banoffee pie easy